30 milioni di euro per finanziare lo studio

Secondo il broker online Prestiti.it nei primi 6 mesi del 2012 le banche e finanziarie hanno concesso, in Italia, più di 30 milioni di euro di prestiti per finanziare le spese legate allo studio. Stando ai dati diffusi da prestiti.it, infatti, la formazione continua ad essere vista come un buon investimento dalle famiglie italiane ma, anche, dalle banche che sembrerebbero concedere questa tipologia di finanziamento con maggiore facilità. Più volte, infatti, abbiamo sottolineato come negli ultimi 2 anni gli istituti di credito abbiano “chiuso i rubinetti” per quanto riguarda l’erogazione di prestiti e mutui a famiglie e imprese. I finanziamenti dedicati allo studio sembra, invece, facciano storia a se come dimostrano gli oltre 30 milioni di euro erogati nel solo primo trimestre 2012.

Ovviamente a farla da padroni, tra le spese che gli italiani decidono di finanziare, spiccano master e i corsi di perfezionamento post laurea che, solitamente, hanno costi di diverse migliaia di euro. Tuttavia sempre più spesso si ricorre a finanziamenti anche per l’acquisto di libri di testo, quaderni e altro materiale didattico sia per gli studenti universitari che per i più piccoli.

Secondo il report diffuso da prestiti.it l’importo che mediamente viene richiesto dagli italiani per la formazione e la scuola è di 7200 euro con un calo del 45% rispetto al 2011.

Questo dimostra ancora una volta quanto sia grave il momento di difficoltà attraversato dalle famiglie italiane costrette a rivedere il budget previsto per far studiare i propri figli anche se, spesso, sono gli stessi figli a dover richiedere il prestito per finanziare le proprie spese universitarie.

Non a caso l’età media al momento della domanda è di 40 anni mentre lo stipendio medio netto di chi ha presentato questo tipo di richiesta è di 1.400€ mensili. Questi finanziamenti solitamente vengono rimborsati in 55 mesi (erano 51 nel 2011) con rate mensili di dirca 170 euro.

Tra i vari brooker che permettono di confrontare gratuitamente le migliori offerte di prestito per lo studio consigliamo prestitionline.it (si può effettuare un preventivo direttamente da qui).

Per approfondire l’argomento consigliamo di leggere:

One thought on “%1$s”

  1. Non capisco una cosa, sono i genitori a chiedere un prestito in favore dei figli? Improbabile che un neolaureato, soprattutto in questo Paese, abbia sin da subito una busta paga da mille o più euro da presentare a garanzia. Il giovane invece che trova un lavoro, non ha il tempo materiale di lasciarlo per seguire quotidiani corsi o trasferirsi per una esperienza di studio all’estero. La cosa più probabile e fattibile, è riuscire a fare tutte le proprie esperienze di studio, durante gli anni universitari. Provare a confrontare il proprio prestito online e via verso nuove esperienze di studio, formative e indimenticabili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi