Allarme mutui: boom di pignoramenti negli USA!

Ancora una volta ci troviamo costretti a dare una notizia non certo postiva sugli effetti della crisi economica. Secondo un articolo pubblicato su IlSole24Ore, i pignoramenti immobiliari negli Stati Uniti hanno raggiunto, nel 2008, i livelli più alti degli ultimi 30 anni. A rendere nota la notizia è stata la Mortgage Bankers Association, che ha rilevato un tasso di immobili pignorati del 2,75%, circa il triplo rispetto al 2005, periodo del boom immobiliare. Un dato frammatico che rende bene l’idea della gravità della situazione che stà portando sul lastrico migliaia di famiglie americane.

QUesto dato è sicuramente da attribuirsi al rincaro dei tassi di interessi dei mutui variabili simultaneamente alla perdita di valore delle case. In america, infatti, si è soliti finanziare tutti i propri acquisti dando in garanzia il proprio immobile. Nel momento in cui il prezzo delle case scende rispetto a quello di mercato l’immobile stesso non è più sufficiente a garantire la banca.

Secondo gli analisti questo trand negativo del settore immobiliare continuerà almeno fino alla prima metà del 2009 ma non è difficile ipotizzare che possa andare avanti anche nel 2010 seppur in misura minore.

I debiti delle famiglie americane, infatti, si basavano sul valore in costante crescita delle proprie case. Nel momento in cui queste hanno perso parte del proprio valore il castello di carta su cui si reggeva tutto il sistema è crollato con le conseguenze chiare a tutti noi.

Insomma finchè i prezzi delle case non torneranno sui valori pre crisi economica questi dati negativi continueranno ad essere tali e, anzi, è ipotizzabile un lieve peggioramento nel breve periodo.

Un’economia basata sui debiti, come quella sui cui si basano le radici degli americani, non danno alcuna garanzia di uno sviluppo sostenibile e, per questo, non possono essere più ritenute valide al giorno d’oggi.

Immagine di: reportergimmi

Add Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi