I nuovi tassi usurai per il 2012

La banca d’Italia, come avviene ogni trimestre, ha da poco rilasciato quelli che saranno i nuovi tassi di interesse considerati “usurai” per i primi mesi del 2012. Come tutti ben sanno, o dovrebbero sapere, per i finanziamenti esiste un limite stabilito dalla Banca d’Italia oltre il quale un interesse viene considerato usuraio, ossia chi lo applica può essere perseguibile penalmente. Questo significa che finanziarie e istituti di credito devono necessariamente adattarsi alle direttive della Banca d’Italia per evitare di finire fuori dai confini delimitati dalla legge. Per sapere se un tasso di interesse è o no usuraio basta verificare la tabella trimestrale redatta dall’istituto di via Nazionale.

I tassi soglia, ossia i tassi massimi, sono stati calcolati secondo le nuove direttive stabilite dal decreto legge dello scorso Maggio 2011. Si tratta di valori che è bene conoscere per evitare spiacevoli problemi nel momento in cui si accede al credito.

Vediamo in dettaglio quali sono i tassi usurai 2012:

1) Prestiti personali: per quanto riguarda i prestiti personali il tetto massimo è fissato al 19,15% fino a 5 mila euro e al 16,95% per tutti gli importi superiori;

2) Mutui ipotecari: l’interesse massimo applicabile ai mutui con iscrizione di ipoteca devono essere inferiori al 9,85% per quelli a tasso fisso e 8,28% per quelli a tasso variabile;

3) Fido bancario: fino a 5 mila euro non deve essere superiore al 17,75% e 15,6375% per tutti gli importi superiori;

4) Carte di credito revolving: in questo caso il tasso è più alto, ossia non più del 25,13% fino a 5 mila euro e il 19% oltre quella cifra;

5) Cessione del quinto dello stipendio: fino a 5 mila euro il limite è fissato al 20,31% e al 17,8125% per quelli superiori;

Il consiglio di Altroconsumo, che ha dedicato un’ampio report al fenomeno, è quello di verificare che il tasso di interesse del proprio finanziamento (qualsiasi esso sia, dal prestito personale al mutuo passando per lo scoperto in banca) sia compreso entro quei parametri e, in caso contrario, avvertire immediatamente la finanziaria o la banca per effettuare l’aggiornamento.

Specialmente nei casi di prestiti personali senza garanzie o di prestiti concessi ai cattivi pagatori ci si può trovare di fronte a tassi di interesse al limite della soia di usura. Per questo è bene prestare molta attenzione ed eventualmente richiedere un aggiornamento dei tassi.

One Response

  1. Donatella 18 Marzo 2013

Add Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi