Aumentano i massimali dell’rc auto

In seguito ad una direttiva dell’Unione Europea i massimali dell’rc auto verranno alzati a partire dal prossimo Giugno 2012. In pratica gli attuali massimali obbligatori per legge verranno raddoppiati arrivando a 5 milioni di euro per i danni alle persone e a 1 milione di euro per i danni alle cose.

Attualmente, infatti, tali valori sono fissati ad un minimo di 2,5 milioni di euro per i danni alle persone e 500 mila per i danni alle cose, limite minimo che ogni compagnia è tenuta a garantire.

Ovviamente già oggi al momento della stipula della propria rc auto si poteva scegliere se optare per i massimali di legge o sceglierne di più alti così da garantirsi la copertura anche in caso di danni estremamente gravi.

Tuttavia la preoccupazione manifestata da alcune associazioni dei consumatori è quella di possibili rialzi nelle tariffe delle assicurazioni auto già oggetto in questi ultimi mesi di numerose polemiche a seguito di aumenti che in alcuni casi hanno fatto lievitare del 50% le tariffe negli ultimi 5 anni.

Le compagnie di assicurazioni, infatti, potrebbero usare il pretesto dell’aumento dei massimali di legge per ritoccare al rialzo il costo delle polizze rc auto che andrebbero ad appesantirne ancora di più il peso sul budget delle famiglie italiane.

Ma come funzionano esattemente i massimali? E sono davvero così importanti da influire sulla scelta della polizza auto?

Come già detto i massimali rappresentano il costo massimo che una compagnia dovrà pagare in caso di incidenti con danni a cose o a persone. Scegliere un massimale alto è molto importante perchè spesso l’incidenza che ha sul premio annuale da pagare è minima.

Avere un massimale alto significa poter godere di maggiore serenità dal punto di vista finanziario qualora si dovessero provocare gravi danni a cose o a persone in quanto la somma non coperta dalla polizza sarebbe di competenza di cel titolare dell’assicurazione.

Ovviamente il condizionale è d’obbligo visto che già con le coperture di legge che dal 2012 verranno raddopiate si dovrebbe essere molto tranquilli. Tuttavia qualora la compagnia dovessere proporre massimali rc auto più alti con un piccolo sovrapprezzo ne potrebbe valere sicuramente la pena.

Molto dipende dalle proprie esigenze, che bisogna avere ben chiare al momento di stipulare una nuova polizza, ma mettersi al volante con maggiore serenità e con la sicurezza di avere una copertura assicurativa in grado di far fronte anche a danni ingenti può fare la differenza.

2 thoughts on “Aumentano i massimali dell’rc auto

  1. cari signori
    6 milioni di euro equivalgono a circa 12 miliardi
    delle vecchie lire….

    con una panda 900 usata per percorso
    cittadino casa lavoro….

    secondo voi per pagare
    10 miliardi di lire in caso di danni a persone
    quante persone si dovrebbe mandare all’ospedale…

    provate a fare un conto ipotetico…

    visto che il risarcimento della costa crociere
    per chi è stato quasi ucciso dall’incompetenza
    dei suoi “operai” ammonta a circa 14.000 euro

    quì si è passato il segno da un bel pezzo…

    io pago per la suddetta panda con i 6.000.000
    milioni di euro suddetti 367euro l’anno
    e sono in classe 1E
    oltretutto è pure trasformata a gpl
    quindi inquina meno….!!!

    non faccio incidenti da 20 anni
    e ho il massimo dei punti sulla patente….

    quanto è la cifra giusta che dovrei pagare…??????
    secondo voi….!!!!!!!!

    perchè se uno fa molti incidenti è vessato allo sproposito

    ma se guida in modo attento e rispettoso per se e per il prossimo
    in cosa viene ricompensato…?????

    ci volgiamo prendere ingiro……
    accomodatevi pure
    ma penso che le varie compagnie di assicurazione
    uno di questi giorni, dovranno fare i conti
    con ciò che hanno seminato in tutti questi anni
    di sopprusi e vessazioni ingiuste ed inique…….

    tanti auguri a tutti….. ne avete proprio bisogno !!!!!! :-)

  2. @Maurizio: salve, in parte quello che lei sottolinea è ragionevole. Infatti molte associazioni dei consumatori (come abbiamo più volte sottolineato nei nostri articoli) lamentano tariffe troppo alte. Noi ci limitiamo a riportare le notizie ;)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi