Mediaset si aggiudica la Champion ma ora serve un socio

Ha fatto scalpore la notizia di Mediaset che nei giorni scorsi si è aggiudicata la gara per l’acquisizione dei diritti della Champions League per il triennio 2015 – 2017 per la stratosferica cifra di 700 milioni di euro. La rivale per eccellenza, Sky, è stata bruciata visto che Mediaset avrebbe “messo sul piatto” ben 70 milioni all’anno in più rispetto al colosso della pay tv. Ma conti alla mano c’è chi è pronto a scommettere che Mediaset sarebbe pronta all’ingresso di un nuovo socio visto che gli attuali conti non permetterebbero investimenti di tale portata. Inoltre ci sono diverse problematiche all’orizzonte che fanno venire più di qualche pensiero alla mente. Per rpima cosa c’è da sottolineare che dal proprio lancio Premium, il settore della Pay tv di mediaset, non ha ancora generato utili.

mediaset tv

Secondo gli analisti gli abbonati di Premium dovrebbero superare quota 2,5 milioni mentre attualmente siamo a quota 2,2 milioni. C’è anche da dire che questo salto di qualità sarebbe possibile con i diritti Champion in esclusiva come accadrà dal 2015.

Tuttavia prima di quella data Mediaset sarà costretta ad affrontare un altro rompicapo. Il prossimo anno, infatti, sarà Sky ad avere in esclusiva i diritti della massima competizione europea. A questo punto si presentano 2 opzioni possibili: la prima è che venga rinnovato l’accordo tra le 2 società per la condivisione dei diritti, la seconda è che Mediaset rimanga, per un anno, senza Champion.

Tuttavia questa seconda opzione potrebbe costare cara alla società di Cologno Monzese visto che una larga fetta degli abbonati sia particolarmente attratta dal calcio e, in particolare, dalla Champion.

Ma tornando ai conti è bene prendere in considerazione quanto detto da un misterioso analista, di cui non viene fatto il nome, intervistato da La Repubblica che riporta: “un’operazione che porta la spesa per investimenti a 600 milioni di euro l’anno è possibile solo con l’ingresso di un nuovo socio che condivida la scelta industriale o con un aumento di capitale. Difficile che qualcuno possa voler semplicemente rilevare una quota in una società che finora ha bruciato un sacco di cassa“.

Tralasciando la veridicità della fonte citata dal quotidiano online, c’è da dire che quanto detto è molto interessante. E’ ben noto, infatti, che mediaset stia alacremente lavorando e investendo per dare vita ad una pittaforma di Paytv che possa fare seriamente concorrenza a Sky.

In questa ottica un nuovo socio (fonti attendibili parlano degli arabi di Al Jazeera) potrebbe fornire l’iniezione di capitali freschi e di Know how necessario a far fare il salto di qualità a Mediaset nel campo delle pay tv.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi