Alitalia, soluzione a Settembre!

Tutto rinviato a Settembre per qunto riguarda la complicata e discussa vicenda Alitalia. A prendere tempo sembra essere soprattutto Intesa Sanpaolo che ancora non ha pronto il cosidetto “piano di salvataggio” che tanti aspettano con ansia. Purtroppo dal futuro di una compagnia aerea che è stata gestita malissimo negli ultimi 10 anni dipende il futuro di migliaia di lavoratori che hanno tutto il diritto di essere una parte importante della trattativa.

Qualsiasi cosa succeda non si potrà non tenere in conto di cosa accadrà alle famiglie delle persone licenziate e dell’eventuale impatto sull’economia del paese già provata dalla crisi economica dell’ultimo anno.

Intanto piovono critiche sul governo dall’opposizione (ma non solo) visto che secondo indiscrezioni gli esuberi previsti dovrebbero essere addirittura il doppio o il triplo di quelli ipotizzati dal piano Air France.

Per non parlare del prestito da 300 milioni di euro dato a fondo perduto che se non verrà pagato andrà a gravare, ancora una volta, sulle spalle dei cittadini.

Una vicenda complessa e delicata che (forse) vedrà il suo epilogo il 10 settembre quando ci sarà l’informativa del Ministro dell’Economia Tremonti chiamato a rendere conto di quello che sarà il futuro di un pezzo importante del nostro paese.

Non ci resta che aspettare e sperare per il bene di una compagnia aerea che per anni è stata baluardo dell’italianità nel mondo e per i suoi lavoratori che rischiano grosso (cassaintegrazione o licenziamento) in caso di tagli indiscriminati o di una cattiva gestione dell’emergenza finanziaria in corso.

Insomma ci auguriamo che si faccia davvero il massimo per salvare e risanare un’azienda ad alto potenziale come l’Alitalia che ha rappresentato per decenni un vanto per l’economia italiana nel mondo trasportando decine di milioni di passeggeri ogni anno.

 

Add Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi