Le performance dei Fondi comuni di investimento nel 2008

Parlare di un anno negativo (2008) per i fondi di investimento sembra quasi riduttivo. Nel 2008, infatti, i fondi hanno perso complessivamente la bellezza di quasi 140 miliardi. Si tratta di una vera e propria tragedia per milioni di piccoli e medi risparmiatori che avevano deciso di investire i propri risparmi attirati dalla sicurezza e dalle discrete performance dei fondi di investimento, da sempre considerati molto meno rischiosi dei titoli azionari. Tuttavia, come era logico che fosse, la crisi non ha risparmiato nemmeno chi aveva puntato su strumenti meno rischiosi.

Tra i gruppi più colpiti ci sono Pioneer-Unicredit, con un calo dei volumi di circa il 40%, e il gruppo Intesa Sanpaolo che ha fatto registrare un meno 30%.

Tuttavia, andando ad analizzare i dati di questi giorni, è possibile trovare qualche piccolo barlume di speranza: Novembre e, in particolare, Dicembre hanno fatto registrare un lieve miglioramento dei dati relativi ai deflussi.

C’è da augurarsi che nel corso del 2009 i fondi comuni di investimento riescano ad invertire la rotta e migliorare le performance in modo tale da ricominciare ad attirare gli investitori sempre più orientati a rivolgere la propria attenzione altrove.

Qui puoi trovare un interessante articolo, in qualche modo correlato, che spiega che cosa sono i pac , ossia i piani di accumulo che permettono anche ai piccoli risparmiatori di investire piccole somme di denaro o, anche, che cosa sono gli ETF, ovvero i fondi quotati in borsa.

Il consiglio che ci sentiamo di dare a chi si appresta a dover investire i propri risparmi è quello di diversificare quanto più possibile il proprio capitale così da ridurre il rischio. Ovviamente molto dipende dal momento, dall’entità del capitale di cui si dispone e dalla propria propensione al rischio ma una buona diversificazione potrebbe mettere al riparo da ingenti perdite.

Immagine di: kev

Add Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi