Fondo solidarietà per le famiglie in difficoltà!

Il fondo di solidarietà stanziato dal Governo potrebbe vedere la luce, per offrire un sostegno maggiore alle famiglie che si trovano in seria difficoltà. D’altronde la situazione di molte famiglie italiane è davvero drammatica e il rischio di perdere anche la casa, magari dopo aver già perso il lavoro, è più che mai molto alto.  Lo schema attuale inserisce la sospensione delle rate alle famiglie che si trovano in situazioni difficili a causa della morte di un componente del nucleo familiare oppure  a causa della disoccupazione in seguito ad un  licenziamento improvviso.

fondo di solidarietà

Il fondo di solidarietà servirà a rimborsare le rate sospese alle banche. Si tratta di una soluzione che andrebbe ad affiancarsi alla moratoria sui mutui e questo consentirebbe alle famiglie di avere ‘un appoggio’ a cui far riferimento in questo momento di grande difficoltà.

La moratoria sui mutui sta dando già buoni risultati e questo fa sì che il cittadino possa trovare una strada alternativa per rilevarsi. A causa della crescente disoccupazione la rata del mutuo è diventato un peso oppressivo e sono molti a dover abbandonare l’idea di avere una casa di proprietà.

Lo stato, attraverso quest’iniziativa, mostra solidarietà e vicinanza, ma offre anche un’alternativa al sistema economico affinché possa avviarsi la ripresa. Senz’altro le difficoltà da risolvere in primis riguardano i sempre numerosi posti di occupazione che si perdono ogni giorno, e ciò sottolinea una crisi ancora in atto.

La crisi è stata sottolineata anche in maniera evidente dalle numerose richieste arrivate alle banche per poter accedere alla moratoria dei mutui, sono in molti a non riuscire a far fronte al pagamento del mutuo, pur avendo uno stipendio, immaginiamo una famiglia monoreddito che perde il lavoro.

Inoltre un’altra novità è il certificato della casa un documento che permette a chi acquista di avere un quadro completo su funzionalità e consumi dell’immobile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi