Continua la corsa dell’oro, bene rifugio per eccellenza!

Se da un lato si sostiene che la crisi economica sia definitivamente superata, dall’altro continua a correre il prezzo dell’oro che ieri era scambiato a 1243,53 dollari l’oncia. Il metallo prezioso per eccellenza continua la sua folle corsa continuando a rafforzare il proprio valore sul mercato e attestando come la crisi sia lontano dall’essere messa alle spalle. Questo perchè l’oro è da sempre considerato un bene rifugio in cui gli investitori si buttano quando ci sono rischi estremamente pericolosi sui mercati tradizionali. L’oro, quindi, può essere visto come un campanello d’allarme: quando le quotazioni arrivano a raggiungere livelli troppo alti vuol dire che gli investitori internazionali preferiscono mettere al riparo una parte del proprio capitale.

L’oro è considerato universalmente bene rifugio in cui gli investitori puntano nei periodi di maggiore instabilità dei mercati. Partendo da questa affermazione è possibile comprendere moltissime dinamiche proprio analizzando le quotazioni del prezioso metallo giallo.

Questo dovrebbe far riflettere sulle reali condizioni del mercato finanziario e sugli effetti della crisi economica che a mio avviso sono ancora lontani dall’essere esauriti del tutto, come invece altri vorrebbero farci credere.

Proprio per questo motivo i grandi investitori internazionali continuano a parcheggiare i propri immensi capitali investendoli nell’oro, per poi tornare a puntare sulle più redditizie azioni e obbligazioni molto probabilmente a partire da Settembre-Ottobre.

In quel periodo scelte vincenti potrebbero essere puntare sul settore industriale tedesco, quello che più di tutti dovrebbe beneficiare dell’attuale valore dell’euro visto e considerato la forta propensione all’export della Germania.

Tuttavia potrebbe rivelarsi una scelta azzeccata quella di rimanere liquidi aspettando periodi migliori per entrare sul mercato azionario beneficiando di eventuali corse al rialzo. Ovviamente il contesto resta molto difficile e, sopratutto, estremamente volatile quindi raccomandiamo la massima prudenza nelle proprie scelte d’investimento.

Fondamentale, sopratutto in un contesto difficile come quello attuale, è ponderare le scelte d’investimento al grado di rischio che si può correre.

Continua a leggere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi