Carte di credito e di debito: come scegliere quella più adatta

carte di creditoIl Governo italiano ha da tempo avviato una campagna per invogliare gli italiani all’utilizzo delle carte di pagamento. Nonostante questo invito, sono ancora molti i nostri conterranei che non possiedono alcun tipo di carta di pagamento, o che ne temono l’utilizzo sconsiderato. Per una persona anziana può essere complicato avvicinarsi a questo tipo di prodotti finanziari, che però sono molto facili da utilizzare e anche molto pratici. Pagando con una carta non si teme di poter essere derubati dei contanti, non si devono fare strani calcoli per controllare il resto, si possono fare acquisti anche in rete. Lo stesso avviene per i commercianti, rendendo più semplice la contabilità e la consegna dei ricavi giornalieri alla banca. Come suggerisce anche prodottifinanziari.it la scelta della carta di credito o di debito non dovrebbe essere fatta con leggerezza, perché ogni prodotto ha funzioni diverse.

La carta di debito

La carta di debito viene erroneamente chiamata, dalla gran parte degli italiani, bancomat. In realtà bancomat è il nome di uno dei principali circuiti di gestione dei pagamenti con questo tipo di carte. Si tratta di carte di debito, nel senso che non appena si effettua una transazione la cifra utilizzata viene direttamente scalata dal nostro conto corrente. Se il conto non contiene liquidità sufficiente la transazione non potrà avvenire. Il cosiddetto bancomat può essere usato anche per prelevare contante dagli sportelli ATM, disponibili su tutto il territorio nazionale. Alcune carte di debito permettono anche di effettuare acquisti online, sempre utilizzando solo la cifre di liquidità presente sul conto cui sono collegate. Oltre a quello bancomat sono disponibili altri circuiti, come ad esempio Maestro o vPay. La carta di debito migliore oggi è quella che richiede la spesa inferiore e la possibilità di utilizzo anche all’estero, o in rete, senza pagamento di particolari spese. Le migliori inoltre permettono di prelevare da qualsiasi sportello di qualsiasi banca senza alcuna quota da pagare.

La carta di credito

Le carte di credito sono diverse da quelle di debito in quanto il pagamento della cifra saldata con la cara avviene in un secondo tempo, non nell’immediato dell’acquisto. Quelle più diffuse presentano il conto il mese successivo alla spesa, in un giorno prestabilito. Sono abbastanza utilizzate anche le carte revolving: il saldo si effettua ratealmente, suddividendo le spese effettuate con una cifra mensile prefissata, pagando però anche degli interessi, che potrebbero essere alti.

Add Comment