Mutui, aumentano quelli per liquidità

Aumentano i mutui richiesti per liquidità: questo è quanto emerge da uno studio di mutui.it che ha preso in esame oltre 25 mila richieste di preventivo di mutuo. Basti pensare che ben il 4% delle richieste pervenute sul motore di ricerca riguardano questa tipologia di finanziamento che viene poi utilizzato per acquistare casa all’estero, per aiutare i figli o per affrontare spese non previste. I mutui per liquidità, infatti, vengono erogati a tassi di interesse molto più contenuti rispetto ai prestiti personali e, quindi, possono rappresentare una valida alternativa.

Stando allo studio di mutui.it la somma media richiesta, per quanto riguarda questi finanziamenti, è di 116 mila euro, ossia il 48% del valore dell’immobile da ipotecare. Le soluzioni scelte per il rimborso continuano a ricadere sul tasso variabile (che ancora consente un ottimo vantaggio nel breve periodo) e la durata sui 20 anni.

Un dato statistico molto interessante è quello relativo alla professione dei richiedenti che, nel 76% dei casi, sono lavoratori dipendenti a tempo indeterminato e solo per il 17% lavoratori autonomi. Per quanto riguarda la distribuzione sul territorio c’è da sottolineare che le regioni di Molise e Calabria sono quelle che hanno la media più bassa, con soli 95 mila euro mediamente richiesti da ciascun cliente, mentre Toscana e Lazio quella più alta, con ben 126 mila euro.

Come funzionano i mutui per liquidità?

Questa tipologia di mutui funziona più o meno come qualsiasi altro mutuo con l’unica differenza che ha una procedura d’istruttoria decisamente più rigida. Se per quanto riguarda i mutui per l’acquisto della casa le banche erogano fino al 90% del valore dell’immobile nel caso dei mutui per liquidità si arriva ad un massimo del 70%, se il lavoratore è dipendente, e ad un massimo del 50, se a richiederlo è un libero professionista.

Questa tipologia di mutuo, infatti, consente di avere una somma cospicua di denaro da poter utilizzare in qualsiasi modo si voglia, senza dover giustificare la richiesta, dando in garanzia la casa sulla quale viene iscritta l’ipoteca.

Come per ogni altro mutuo sono necessari i normali documenti d’identità, il codice fiscale, i documenti relativi al reddito (quindi busta paga, cud o cedolino della pensione) e quelli relativi al proprio immobile.

Per cosa possono essere richiesti i mutui liquidità

Come dicevamo possono essere richiesti per qualsiasi esigenza e senza dover motivare la richiesta. Secondo lo studio di Mutui.it, solitamente, i mutui per liquidità vengono richiesti per dare una mano ai propri figli (sia per quanto riguarda gli studi che per l’acquisto di un immobile) o anche per acquistare una casa all’estero senza dover chiedere un mutuo nel paese in cui si decide di fare l’investimento.

Spesso la diversità di lingua e di regolamenti bancari spinge molti italiani che vogliono entrare in possesso di un immobile fuori dai confini nazionali a richiedere un finanziamento per liquidità in Italia per poi procedere all’acquisto in contanti.

Tuttavia una parte dei richiedenti dichiara di voler utilizzare i soldi richiesti per far fronte a spese improvvise o a momenti di difficoltà economica dovuti al protrarsi della crisi, che negli ultimi mesi ha reso sempre più precaria la condizione di molte famiglie italiane.

Add Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi