Unione fiscale, Monti strappa deroga di 1 anno

Il Trattato Europeo sta prendendo lentamente forma, in vista del summit europeo del 30 gennaio. Stando alle più recenti indiscrezioni, il premier Monti avrebbe spuntato una deroga piuttosto importante su uno degli elementi più significativi della bozza, relativa all’entrata in vigore dei nuovi parametri di correzione del debito, che andranno in applicazione dal 2014 anziché dal 2013. La variazione ottenuta da Monti è di estrema importanza per quanto concerne lo stato di salute dei conti pubblici italiani.

L’obiettivo dei Paesi aderenti (26, cioè tutte le nazioni dell’UE a 27 ad eccezione della Gran Bretagna) è infatti quello di avere un rapporto del debito con il Pil pari al massimo al 60%. Considerando che l’Italia ha una proporzione doppia, pari a circa il 120%, è su questo tavolo che il governo tricolore dovrà cercare di ottenere le concessioni più larghe.

Chi infatti, si legge nella bozza del Trattato, supera la soglia del 60%, dovrà cercare di ridurre immediatamente il gap negativo con un ritmo pari a un ventesimo dell’eccedenza ogni anno. La proroga di un anno dell’entrata in applicazione dei nuovi parametri diventa pertanto indispensabile per cercare di rendere più compatibile la strada (ancora lunga) del riequilibrio dei conti.

Tra le ultime novità della bozza del Trattato Europeo, anche il nuovo ruolo della Corte di Giustizia, che appare ridimensionato rispetto alla versione precedente, nella quale era prevista la possibilità di denunciare i Paesi che non applicavano le regole previste sotto il profilo fiscale, direttamente ai giudici di Lussemburgo. Nella nuova bozza, la denuncia dinanzi alla Corte potrà esser fatta solo nei confronti dei Paesi che non hanno inserito nella Costituzione l’obbligo di azzeramento del deficit.

Puoi leggere anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi