Come e quando investire in Facebook e Apple

Come abbiamo già avuto modo di raccontare Facebook ha presentato tutti i documenti per procedere all’ipo (offerta pubblica iniziale – Initial Public Offering). Seppur mancano ancora alcuni mesi sono tantissimi i soggetti pronti a investire nel più importante social network del mondo convinti che si possa rivelare un ottimo investimento. Ma è realmente così? Siamo sicuri che investire nelle azioni di Facebook possa davvero garantire un interessante ritorno economico? A parlare di facebook e delle opportunità che può riservare ai piccoli risparmiatori ci ha pensato Ian Warmerdam, manager dei fondi Henderson Global Technology e Henderson Horizon Global Technology, che ha voluto mettere in relazione il social network con un’altra azienda fondamentale dell’hi-tech, ossia Apple.

Secondo Warmerdam facebook rappresenta sicuramente un investimento molto interessante ma non bisogna lasciarsi prendere dall’entusiasmo. Secondo il manager la scelta più saggia sarebbe quella di attendere che passi l’euforia sul titolo aspettando il momento giusto per “entrare” così da non correre il rischio di pagare più del dovuto le azioni.

Stando a quanto riportato da Milano Finanza Warmerdam avrebbe sottolineato che “…Anche oggi, la grande pubblicità che circonda la crescita straordinaria di Facebook produce titoli molto attraenti sui giornali ma è solo quando si possono considerare attentamente gli aspetti relativi al profitto, alle perdite e i documenti di bilancio, in relazione al valore di mercato, che si possono prendere le vere decisioni di investimento. Al momento abbiamo solo dei vaghi dettagli. Crediamo fortemente nel trend dei social-media e vorremmo davvero investire in Facebook,  ma solo al giusto prezzo”.

Secondo l’economista nel breve periodo sarebbe molto meglio investire in una società come Apple che, nonostante la sua incredibile crescita, viene quotata ancora ad una valutazione molto vantagiosa in rapporto al potenziale di crescita.

Per Warmerdam, infatti, Apple nonostante i suoi profitti in crescita del 73% all’anno e agli utili per azione che crescono del 116% non avrebbe ancora raggiunto il picco massimo di espansione. Il punto di forza di Apple, quindi, sarebbe proprio la sua posizione di leadership che garantisce una solida crescita nonostante l’aumentare della competizione in settori come quello degli smart phone.

Insomma secondo il manager del fondo Henderson Global Technology facebook rappresenta un ottimo investimento da monitorare con attenzione così da individuare il momento migliore per entrare basandosi su un’attenta analisi dei dati relativi ai fatturati e agli utili, mentre Apple rappresenta un ottimo investimento nel breve e nel medio periodo perchè in grado di consolidare la propria posizione dominante nei principali settori del proprio business.

Ricordiamo che questo articolo è pubblicato al solo fine informativo e non costituisce un invito all’investimento. Economyonline.it non può essere ritenuto responsabile di eventuali perdite dovute ad investimenti di alcuna natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi