Torna la paura della crisi: crolla Piazza Affari

Un’altra giornata di passione, quella vissuta ieri, sui mercati finanziari con Milano che ha perso oltre il 3%, l’indice tedesco l’1,77% , quello francese l’1,43% e Londra che ha chiuso con un -1,5%. Malissimo i titoli del comparto bancario con il Monte dei Paschi di Siena che perde quasi l’11%, l Banca Popolare di Milano il 10,44% e Ubi Banca che perde il 6,55%. Il tutto sembra essere stato scatenato dalla paura di un possibile contagio della Spagna e dell’Italia che potrebbero veder riaccendere gli attacchi speculativi nei confronti dei propri titoli di stato con le conseguenze di riazzerare tutti i passi avanti fatti fin’ora.

Lo spread tra Italia e Germania torna a 340 dopo aver sfiorato, in giornata, i 350 punti base mentre quello tra Spagna e Germania sale fino a 365 punti base. Insomma torna alta la tensione sui mercati per via dell’allarme lanciato sui conti della Spagna e le non eccezionali notizie dal fronte macroeconomico con i dati sulle richieste settimanali di disoccupazione che si sono attestate a 359 mila (da 364 mila), un dato di per se buono ma inferiori alle aspettative degli analisti che si aspettavano 350 mila richieste.
Ma a spaventare i mercati è stata anche la Grecia e, in particolare, l’ipotesi ventilata ieri che il paese possa essere costretto a ristrutturare nuovamente il proprio debito con un probabile intervento dell’FMI anche se Poul Thomsen, capo della missione del Fondo monetario internazionale in Grecia, ha ribadito che non sarà necessario approvare ulteriori misure di austeryti per il paese.

Tornando alla Spagna, invece, c’è da sottolineare che la giornata di ieri è stata caratterizzata da un pesantissimo sciopero generale, che ha immobilizzato il paese, organizzato in protesta alla nuova manovra fiscale da 20 miliardi di euro che il governo iberico intende varare per riuscire a contenere il deficit pubblico del paese.

Tuttavia quello che lascia sconcertati, dando uno sguardo ai principali mercati, è la pesantissima perdita registrata da Piazza Affari che si conferma, ancora una volta, uno dei peggiori listini europei perdendo oltre il triplo rispetto alla Borsa di Madrid e quasi il doppio di Francoforte.

Qui sotto riportiamo il grafico orario di del FTSE MiB

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi