Assicurazione auto: dov’è la tariffa unica?

Siamo alle solite. I provvedimenti di questo governo tecnico sono, spesso, molto interessanti ma finiscono con il ridurre il loro impatto durante il eprcorso legislativo senza mantenere le promesse. E’ il caso delle assicurazioni auto e della possibilità di introdurre la tariffa unica con la quale si dovevano limare le differenze tra nord e sud. Di fatto il governo ha ammasso che possa essere preso in considerazione il parametro della territorialità nell’analisi del rischio giustificando, ad esempio, che un guidatore del sud Italia paghi di più (a parità di classe di bonus malus, di veicolo e di caratteristiche specifiche) di un suo equivalente residente in una regione del nord. Stando ad uno studio realizzato dagli specialisti di supermoney, infatti, nulla sembra essere cambiato con l’introduzione del provvedimento del governo.

Ad essere penalizzati sarebbero, ancora una volta, gli automobilisti delle regioni del sud Italia costretti a pagare cara la propria polizza auto. Si tratta di un vero e proprio schiaffo sociale come sottolineato anche dallo stesso amministratore delegato di supermoney che ha posto un interessante quesito: “La Corte di Giustizia Europea ha già chiarito che le compagnie assicurative non possono discriminare tra uomo e donna, perché allora dovrebbero poter discriminare tra un milanese e un napoletano? Questa è una riflessione che spetta prima alla politica, poi alle compagnie: e purtroppo – ancora una volta – la politica ha fatto un incredibile passo indietro“.

Dove si paga di meno

Tra le città più virtuose svetta Padova, dove il sito di comparazione di polizze rc auto ha evidenziato una media di 310 euro a polizza, seguita da Milano con 316 euro e da Cagliari che, un po a sorpresa, si piazza al terzo posto con 385 euro a polizza.

In fondo alla classifica, invece, svettano 3 città del sud: all’ultimo posto si posiziona Napoli con circa 1072 euro a polizza (ossia il 246% in più di quanto riscontrato a Padova, al penultimo posto Bari, con 835 euro pagati in media per la stessa polizza e Palermo con 450 euro.

A metà strada si posizionano Firenze e Roma rispettivamente con una media di 404 e di 426 euro a polizza. Come abbiamo già detto (ma è bene ribadirlo) il test effettuato da supermoney è stato effettuato ipotizzando di assicurare il medesimo veicolo alle stesse condizioni e con la stessa identica classe di bonus malus… insomma cambia solo il territorio di residenza.

Ma al di la delle discrepanze tra nord e sud, già di per se gravissime, quello che appare più preoccupante è la differenza che 2 persone dello stesso paese siano costrette a sopportare per assicurare il medesimo veicolo a parità di condizioni. Perchè se è pur vero che l’ambito territoriale debba essere tenuto in considerazione è altrettanto vero che una differenza del 200% non può essere tollerata all’interno di un paese civile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi