Pensioni, 14esima in arrivo: ecco chi ne ha diritto

pensioneQuello di luglio sarà un mese davvero interessante per molti pensionati italiani, che oltre a ritirare la normale pensione del mese potrebbero beneficiare anche di una 14esima! Il contributo è stato introdotto da un decreto legge firmato nel 2007 e prevede appunto una 14esima mensilità del valore massimo di 504 euro. Ma chi ne ha diritto?

Il testo della legge prevede che ci sia un unico grande requisito di base da soddisfare per poter beneficiare della 14esima: avere i 64 anni di età compiuti nel corso dell’anno. L’importo del contributo varierà proporzionalmente sulla base del mese in cui è stato raggiunto il requisito dell’età: ciò significa per esempio che un pensionato che compie i 64 anni di età a luglio riceverà 6/12 della quattordicesima, vale a dire la metà esatta del trattamento che gli spetterebbe di diritto. L’anno successivo, invece, godrà naturalmente dell’assegno per intero perché il requisito dell’età risulterà acquisito sin da inizio anno.

Tuttavia la 14esima ha un importo variabile. In particolar modo chi guadagna non più di 1.5 volte il trattamento minimo (cioè non più di 9.786,86 euro annui) avrà diritto alla percezione integrale dell’importo (504 euro, come dicevamo). Quattordicesima erogata in maniera parziale, invece, in questi tre casi: a chi ha un reddito inferiore a 10.122,86 euro e meno di 15 anni di contributi (18 per gli autonomi); a chi guadagna meno di 10.206,86 euro e ha versato meno di 25 anni di contributi (28 per gli autonomi); e a chi guadagna non più di 10.290,86 euro e ha versato più di 25 anni di contributi (28 per gli autonomi).

Non da ultimo, va specificato che il beneficio della 14esima non viene riconosciuto sulle pensioni di invalidità civile, sulle pensioni di guerra, sulle rendite Inail e sulle pensioni o sugli assegni sociali. Il beneficio viene quindi riconosciuto solo quando sussistono delle pensioni di vecchiaia, conseguite cioè sulla base dei contributi versati nel periodo di attività lavorativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi