Come investire i propri risparmi nel breve e nel lungo periodo

investimenti

Se negli anni abbiamo accumulato un po’ di risparmi, probabilmente è arrivato il momento in cui sentiamo il desiderio di farli fruttare un po’ tramite dei veri e propri investimenti (che non siano cioè il classico conto deposito vincolato). Ma per capirci qualcosa, dobbiamo prima di tutto distinguere investimenti nel breve e nel medio/lungo periodo.

Per quanto riguarda gli investimenti a breve termine, possiamo considerare come tali tutti gli investimenti fatti in opzioni binarie o nel forex, o al massimo quelle transazioni che non hanno scadenza superiore ai 12 o ai 18 mesi. Per potersi barcamenare in questi campi però è necessario avere una buona liquidità tra le mani e anche disporre di una certa cultura in materia: in fondo non è un mistero che il trading binario non è cosa per tutti, perché implica tanto studio, molta dedizione e anche parecchio tempo da spendere magari davanti a qualche grafico di analisi tecnica.

Altri investimenti a breve termine che se vogliamo sono di gran lunga più fattibili, sono: i pronti contro termine, che possono prevedere scadenze anche inferiori a 30 giorni; i BOT e i CCT che prevedono somme maggiori ma una scadenza comunque compresa nei 18 mesi; i BTP che in alcune loro tipologie propongono scadenze piuttosto ravvicinate (come appunto 18 mesi) e poi i titoli di Stato della zona euro classificati AAA.

Gli investimenti nel medio e nel lungo termine invece necessitano di requisiti molto più ferrei rispetto a quelli visti finora. Anche in questo caso vale il principio della liquidità, ma a differenza degli esempi precedenti qui c’è bisogno anche di una visione, di un obiettivo, dietro l’investimento. Per investire nel medio e nel lungo periodo, infatti, è importante avere un piano e seguirlo, ma è anche importante valutare i prodotti offerti dal mercato e le condizioni economico-finanziarie di un Paese o di una data realtà. Bisogna in sostanza che si impari a guardare al futuro per arrivare al punto tale da auto convincersi che sì, quell’investimento sarà sicuro anche col passare del tempo!

E poi non dimentichiamo la diversificazione, che è tutto per un investitore, tanto più se questo decide di operare su più anni accettando l’idea di un futuro che potrebbe cambiare anche con un vento contrario. Un’idea potrebbe esser quella di puntare su prodotti finanziari a lunga scadenza sia nel mercato borsistico, sia in quello assicurativo: le pensioni integrative sono solo un’esempio che potremmo ricondurre a quest’ultimo ambito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi