Findomestic taglia le spese accessorie

Finalmente ci è possibile dare una buona notizia sul fronte dei prestiti personali: Findomestic, una delle principali società finanziarie specializzate nel credito al consumo, ha deciso di tagliare tutte le spese accessorie dei suoi prodotti. Questo significa una maggiore trasparenza visto che ora sarà la rata l’unico costo sostenuto dai clienti di Findomestic che decidono di stipulare un finanziamento.

Ma vediamo il perchè di questa scelta di tagliare i costi aggiuntivi.

Finanziamenti senza spese accessorie

Stando ai dati di una recentissima ricerca effettuata da Ipsos e’ emerso che il 50% degli italiani consideri assolutamente poco chiara e comprensibile l’informazione sulle spese accessorie dei prestiti personali.

Ancora oggi, infatti, per moltissime persone termini come Tan e Taeg, spese di apertura pratica o spese di istruttoria sono sconociuti e non fanno altro che generare sfiducia nei confronti delle banche e finanziarie.

Di qui la decisione dei vertici di Findomestic di eliminare queste voci fastidiose per i propri clienti proponendo finanziamenti il cui unico costo da sostenere sia la rata di rimborso, comunicata al momento del preventivo.

In questo modo non solo si può stipulare un finanziamento senza spese accessorie ma, anche e soprattutto, si avrà un’idea chiara e precisa sul reale costo del prestito.

L’importanza di questa notizia è data dalle dimensioni della finanziaria, essendo Findomestic una delle realtà più autorevoli nel settore del credito al consumo nel nostro paese. A Findomestic si devono molti prodotti interessanti come i prestiti concessi anche a chi non dispone di una busta paga, ossia quei finanziamenti rivolti a chi non possiede un reddito da lavoro autonomo o dipendente, o i prestiti concessi alle casalinghe.

Conclusione

Ovviamente troviamo che tutto ciò che venga fatto per rendere più chiari e trasparenti i prodotti del mondo bancario e in particolare nel settore dei prestiti e dei mutui sia assolutamente positivo.

Ancora oggi, nel 2011, c’è troppa disinformazione e spesso il consumatore finisce per diventare vittima di prodotti di cui non conosce bene costi e condizioni. Per questo a nostro avviso è bene tenersi aggiornati, per quanto possibile, in modo tale da scegliere consapevolmente i prodotti e i servizi che veramente riteniamo validi e convenienti.

Add Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi