Ora il lavoro si cerca sui social

Oggi la tecnologia può dare una grande mano a chi è in cerca di un impiego. Se fino a qualche anno fa era necessario inviare il proprio curriculum via posta a decine di aziende sperando di essere contattati, oggi si può tranquillamente trovare lavoro su twitter o su Linkedin, 2 importanti social network estremamente differenti tra loro ma che offrono un potenziale di successo molto alto. Insomma un nuovo approccio al mondo del lavoro che in pochi ancora sanno sfruttare bene.

Twitter, per chi non lo conoscesse, è una piattaforma di microblogging che permette di postare brevi messaggi (detti appunti twit). Si tratta di uno strumento molto utile per restare aggiornati sulle notizie di proprio interesse o per comunicare velocemente con i propri amici e conoscenti. Un numero sempre maggiore di aziende sta sfruttando le potenzialità di questo tipo di comunicazione per parlare “direttamente” ai propri clienti.

Così non di rado accade che aziende e professionisti comunichino la necessità di trovare una o più figure professionali. Intercettare questi twit può essere, quindi, un modo incredibilmente facile per trovare lavoro. C’è poi da considerare che già sono presenti online alcuni interessanti servizi che si occupano di aggregare i twit delle aziende che cercano personale applicando un potente filtro su base locale.

Il migliore di questi servizi è, sicuramente, twitjobsearch.com, sito completamente in inglese ma dal funzionamento molto intuitivo che consente di visualizzare anche molti annunci relativi alle offerte di lavoro in Italia.

Linkedin, al contrario di Twitter, nasce come social network orientato al mondo del lavoro e degli affari. Gli utenti che sono presenti su Linkedin sono persone interessate a stringere nuovi contatti professionali, manager di aziende di piccole, medie e grandi dimensioni ma, anche, liberi professionisti che promuovono la propria attività in cerca di nuovi clienti.

Questo strumento, se ben utilizzato può essere davvero molto potente e aiutare chi è in cerca di lavoro online.

Come trovare lavoro su Twitter

Twitter, come abbiamo detto, non è uno strumento nato per le offerte di lavoro ma, se usato correttamente, può essere utilizzato anche a questo scopo. Ma in che modo è possibile trovare un nuovo impiego utilizzando questa piattaforma di microblogging?

Per prima cosa ne va capita l’essenza. Twitter è diventata, oggi, la più importante piattaforma di microblogging utilizzata da un numero sempre maggiore di utenti per informarsi e comunicare in maniera veloce e diretta con milioni di persone. Detto questo un libero professionista ha la grande opportunità di aprire un accont e di informare i propri contatti sulle novità del settore in cui opera, oppure fornendo brevissime consulenze gratuite o, ancora, dando spunti interessanti per approfondire alcune tematiche. Creando valore si diventarà autorevoli nella propria nicchia con la possibilità di stringere partneship e trovare nuovi clienti.

Chi, invece, vuole prestare attenzione alle offerte di lavoro comunicate dalle aziende può usufruire gratuitamente di strumenti come twitjobsearch.com sul quale è possibile segnalare la propria email chiedendo di essere avvertiti ogni volta ci sarà un twit con un’offerta di lavoro nella propria città.

Come trovare lavoro su Linkedin

Linkedin nasce già con lo scopo di mettere in contatto prossionisti, aziende e lavoratori. Aprire un account su questo social network e sviluppare le giuste competenze per promuovere la propria figura professionale ha 3 principali vantaggi. Per un libero professionista significa creare una rete di contatti di professionisti del proprio settore che può dare vita a importanti collaborazioni, partneship o a trovare nuovi clienti.

Per chi è in cerca di un lavoro può essere un ottimo modo per mettersi in luce nei confronti di aziende e professionisti che avranno modo di vedere il valore aggiunto sul social network e di valutare il tuo curriculum.

In entrambi i casi acquisire competenze su Linkedin offre anche un altro vantaggio niente affatto da sottovalutare. Sono sempre di più, infatti, le aziende che assumono persone in grado di gestire in maniera professionale uno strumento come Linkedin perchè anche per le aziende stesse questo strumento offre tantissime opportunità.

Insomma quella a cui stiamo assistendo è una piccola rivoluzione del mondo del lavoro. In un contesto come quello italiano dove il 29% dei ragazzi risulta essere disoccupato e dove è sempre più difficile trovare un lavoro saper sfruttare gli strumenti che la tecnologia mette a disposizione è fondamentale per avere successo.

Puoi leggere anche:

Add Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi