Compass: la Carta Viva Web è sicura?

E’ stata da poco annunciata come un prodotto rivoluzionario ma la Carta Viva Web di Compass torna subito a far parlare di se. La società finanziaria del gruppo Mediobanca, infatti, aveva annunciato il lancio di questa carta di credito come una vera e propria rivoluzione: una carta nata per offrire maggiore sicurezza negli acquisti effettuati sugli e-commerce, ossia su tutti gli acquisti effettuati su internet. Ma a rovinare la festa ci ha pensato altroconsumo che ha scoperto alcune pecche di questo prodotto che lo renderebbero, a tutti gli effetti, non più sicuro di una normale carta di credito.

Secondo l’associazione dei consumatori, infatti, la carta sarebbe perderebbe il suo “vantaggio” rispetto alle rivali qualora qualcuno riuscisse a entrare in possesso del codice pin, magari clonando la carta durante un pagamento in un negozio.

Ma andiamo con ordine e vediamo in cosa si differenzia questa carta da tutte le altre.

La carta Viva web di compass si propone come la prima carta di credito studiata per effettuare gli acquisti sugli e-commerce ed essere super sicura nell’uso su internet. Sul retro della carta, infatti, è possibile trovare un dislpay sul quale viene generata una password usa e getta (OTP: One Time Password). In questo modo se un male intenzionato riesce ad entrare in possesso del numero della carta non può, comunque, effettuare un acquisto online perchè viene richiesto il codice OPT.

Tuttavia le perplessità dell’associazione Altroconsumo sono da tenere in considerazione. Se, infatti, la carta risulta essere più sicura delle altre in condizioni normali, qualora qualcuno dovesse riuscire a entrare in possesso della carta potrebbe tranquillamente effettuare tutti i pagamenti online che vuole perchè i codici sarebbero visibili.

Ma quanto costa la carta di credito Viva Web di Compass?

Secondo la banca dati di Altroconsumo la carta si posiziona al 62esimo posto nella classifica delle carte di credito più convenienti (le più convenienti risultano essere quelle di Conto Arancio e WeBank) con un costo annuale che si attesta intorno ai 68 euro comprensivi di imposta di bolla.

La Compass, inoltre, permette di rateizzare le spese effettuate mensilmente pagando una commissione fissa mensile di 0,50 euro ogni 100 che si decide di rateizzare.

In conclusione il giudizio su questa carta proposta da Compass per tutti gli appassionati di acquisti online non è negativo. Anche Altroconsumo ne sottolinea diversi aspetti positivi, come l’impegno della finanziaria a rimborsare entro 45 giorni le somme contestate per pagamenti fraudolenti.

Gli italiani che, specialmente in questo periodo, decidono di comprare i regali di natale su internet per risparmiare sul proprio budget familiare sono in netto aumento e questa carta, se ben utilizzata, può rappresentare una valida alternativa per acquistare in sicurezza.

Una buona soluzione per ottimizzare i vantaggi della carta Viva Web di Compass potrebbe essere quella di custodirla in casa e utilizzarla solo per gli acquisti online (quindi utilizzando un’altra carta tradizionale per gli acquisti nei negozi). In questo modo si avrà la sicurezza aggiuntiva del sistema OTP senza il rischio di smarrire la carta e di dare la possibilità a chiunque di utilizzarla.

Add Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi