Attenzione alle truffe online

In questi ultimi mesi abbiamo assistito, complice anche la crisi economica, ad una vera e propria esplosione degli acquisti online. Come abbiamo più volte detto, molti italiani hanno deciso di acquistare sul web i propri prodotti per cercare di risparmiare e ottimizzare il proprio budget mensile. Proprio per questo è tornato alla ribalta il delicato problema delle truffe online, l’incubo che per molti anni ha tenuto lontani i consumatori italiani dagli acquisti su internet. Oggi, nel 2012, la maggior parte delle aziende lavora in modo assolutamente serio e professionale. Si può incappare in qualche disservizio ma niente di più di quello che si può incontrare anche nei negozi fisici. Tuttavia anche sul web esiste l’eccezione così, con un pizzico di sfortuna, può ancora capitare che ci si imbatta in qualche malintenzionato che organizza delle vere e proprie truffe.

Anche se in pochi lo sanno esistono diversi strumenti che permettono di ridurre in maniera significativa la possibilità di imbattersi in una truffa evitando lo spiacevole inconveniente di pagare la merce e non vederla recapitata. Si tratta di una serie di controlli molto semplici che chiunque può effettuare senza grosse difficoltà.

Come evitare le truffe online

Per prima cosa è sempre buona norma capire con chi si ha a che fare. Spesso, infatti, capita di trovare l’articolo che vogliamo acquistare a un prezzo particolarmente vantagioso su siti praticamente sconosciuti. In questo caso dobbiamo capire con chi abbiamo a che fare prima di proseguire con l’acquisto. Questo perchè dietro ad un prezzo troppo allettante si potrebbe nascondere una truffa.

Una prima verifica può essere effettuata incrociando i dati che si devono sempre trovare sulla home page del sito su cui si intende acquistare il prodotto (se in home page non si trovano intestazione fiscale della società e partita iva il sito non è affidabile). Per prima cosa si devono inserire il nome della società e il luogo sul sito del registro delle imprese. Successivamente si può verificare la partita iva sul sito dell’agenzia delle entrate. In questo modo è possibile verificare con chi abbiamo a che fare scoprendo la presenza di eventuali dati falsi.

Una volta capito se abbiamo a che fare con una società che esiste e opera realmente cerchiamo di capire quanto sia affidabile. Per questo è sufficiente fare una piccola ricerca sul web cercando di leggere quante più recensioni possibili per vedere quali eventuali problematiche hanno riscontrato gli altri utenti. Su alcuni siti di comparazione, ad esempio, si possono trovare le recensioni dei singoli negozi online. Ovviamente un sito che ha 500 recensioni positive ed è online da parecchio tempo è da considerarsi (probabilmente) più sicuro di uno che ha 20 recensioni positive ed è online da pochi mesi.

Un’altro consiglio è quello di verificare la reale esistenza del negozio (se di negozio si tratta) attraverso google maps o street view.

Una volta effettuati questi semplici controlli si può fare un’ultimo tentativo cercando sui motori di ricerca il nome del sito sul quale vogliamo acquistare più la parola truffa (esempio: Elettronica Rossi truffa). Se neanche in questo caso si trova nulla vuol dire che, con ottime probabilità, il sito è affidabile e si può procedere all’acquisto.

Acquisti online – alcuni consigli

Sul web si possono risparmiare parecchi soldi e, di questi tempi, non è una cosa da sottovalutare. Tuttavia avere l’accortezza di agire con prudenza è una buona norma che non andrebbe mai trascurata. Se si acquista sul web un prodotto è bene verificare se il sito offre la possibilità di pagare in contrassegno. In questo caso si pagherà la merce solo dopo averla ricevuta.

In caso contrario è preferibile pagare con metodi di pagamento online come paypal così da evitare di dover dare gli estremi della propria carta di credito.

Infine, nel caso di acquisto di materiale delicato (come nel caso di prodotti  elettronici) è bene richiedere la consegna con assicurazione così da evitare problemi dovuti al cattivo trasporto del prodotto. Ricordiamo che in base alla legge in vigore il cliente ha la possibilità di usufruire del diritto di recesso entro 10 giorni lavorativi dalla data di consegna della merce.

Add Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi