Approvati i Bonus per donne e giovani

Nel decreto appena approvato, ribattezzato “salva Italia“, c’è una misura estremamente importante che si pone l’obiettivo di ridare slancio alle assunzioni delle categorie più in difficoltà: donne e giovani. All’interno della manovra finanziaria varata in tutta fretta dal Governo Monti, vi è un bonus per le imprese che assumeranno lavoratori donne o giovani sotto i 35 anni di età. La misura era già stata ampiamente annunciata dal premier quando, nell’ormai famoso discorso alle camere, fece presente che l’Italia è uno dei paesi europei con il più alto tasso di disoccupazione giovanile (ormai siamo stabili al 29%) e femminile, sottolineando come questo rappresentasse un enorme ostacolo per avviare una ripresa economica.

Le misure varate dal governo, però, favoriscono anche le assunzioni nel mezzogiorno in quanto nelle regioni del sud le detrazioni saranno di gran lunga più rilevanti rispetto a quelle del nord.

Bonus IRAP per assunzioni di giovani e donne

Il decreto prevede che tutte le aziende che assumeranno donne o giovani sotto i 35 anni di età potranno usufruire di un bonus sull’IRAP di 10 mila e 600 euro per ogni lavoratore assunto. Per quanto riguarda le regioni del sud, invece, il bonus sale a 15 mila e 200 euro (quindi quasi il 50% in più).

Ovviamente per poter usufruire dei suddetti bonus fiscali le assunzioni dovranno essere a tempo indeterminato, uno degli aspetti più importanti dell’intera manovra, in quanto offrirà un vantaggio reale alle aziende che faranno progetti di lungo periodo.

Il bonus, previsto dall’articolo numero 2 del decreto, è relativo al periodo di imposta corrente fino al 31 Dicembre 2012.

Si tratta di un vantaggio non indifferente per le aziende che potranno ammortizzare gran parte delle spese relative all’assunzione del dipendente nel primo anno di lavoro dello stesso con un netto vantaggio rispetto ad un’assunzione a tempo determinato.

Per contro, per i giovani e per le donne rappresenta un’ottima opportunità per poter evitare il lavoro precario che in questi ultimi anni ha reso impossibili i progetti a lungo termine costringendo, specialmente i giovani, a restare in casa fino a tarda età con danni enormi per la nostra economia.

Gli altri provvedimenti della manovra

La Manovra è piuttosto articolata e oltre alle agevolazioni per favorire le assunzioni di donne e giovani sono previste altre misure importanti. Tra quelle che abbiamo già avuto modo di approfondire segnaliamo l’introduzione dell’IMU (qui puoi scoprire cos’è, come funziona e come calcolare l’IMU) e la riforma delle pensioni.

Da segnalare anche la tassa sulle barche e il super bollo sulle auto con più di 185 KW di potenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi