Toshiba taglia previsioni 2012

Toshiba, una delle principali corporate internazionali nel mercato tecnologico, ha dichiarato di essere costretta a rivedere le proprie previsioni sugli utili al ribasso per ben 54 punti percentuali. Alla base di questa clamorosa decisione, l’andamento dello yen (eccessivamente forte e, pertanto, in grado di falcidiare i ricavi), il disastro naturale in Thailandia, il rallentamento della domanda globale a causa della crisi del debito europeo. Gli utili netti potrebbero pertanto giungere a quota 65 miliardi di yen (circa 853 milioni di dollari) al termine dell’anno fiscale (la cui fine è prevista per il 31 marzo 2012, non coincidente con i periodi solari), contro precedenti stime da parte dei vertici societari pari a 140 miliardi di yen.

Il risultato è fortemente negativo anche nei confronti delle principali analisi internazionali, che stimavano utili pari a 119 miliardi yen su un giro d’affari di 6,2 – 7 trilioni di yen.

La compagnia giapponese è attualmente al centro di un ricco progetto di riorganizzazione societaria finalizzata a stimolare le divisioni più deboli e a incentivare quelle più forti.

Tra le iniziative più ricorrenti, il trasferimento di forze lavoro tra le diverse strutture, al fine di ribilanciare  le potenzialità dei relativi organigramma.

Nel tre mesi terminati il 31 dicembre 2011 (rappresentativi del terzo trimestre fiscale per la compagine) Toshiba ha conseguito una perdita pari a 10,6 miliardi di yen, contro un profitto precedente di 12,4 miliardi di yen.

Complessivamente, la società ha altresì reso noto come le vendite di personal computer in tutto il mondo siano diminuite di 1,4 punti percentuali a 92,2 milioni di unità durante l’ultima parte dell’anno.

Puoi leggere anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi