Assunzione agevolata disoccupati: domande e requisiti

Assunzione agevolata disoccupati: domande e requisiti

Per le assunzioni agevolate riguardanti alcune tipologie di lavoratori disoccupati, la nuova circolare INPS n. 98 del 6 agosto 2014 ha comunicato che tutte le imprese destinatarie del provvedimento, devono presentare domanda entro il termine massimo del 30 settembre 2014.

Ecco di seguito tutte le regole  da osservare al riguardo e la relativa normativa.

Prevista in primo luogo la riduzione contributiva per l’assunzione di lavoratori con almeno 50 anni di età che risultano titolari di indennità di disoccupazione non agricola in presenza di requisiti ordinari.

Il beneficio è dovuto a seguito di assunzione e trasformazione del contratto da tempo determinato ad indeterminato oppure in caso di proroga del contratto a tempo determinato.

Nel caso di proroga a tempo determinato di un contratto che risulti essere già in precedenza agevolato, il beneficio sarà usufruibile per il periodo di 12 mesi.

Stabilito inoltre il prolungamento della riduzione contributiva per tutti i datori di lavoro che optano per la proroga del rapporto di lavoro con dipendenti già inseriti in azienda, che in precedenza siano stati assunti dalle liste di mobilità o a cui precedentemente veniva erogata l’indennità di disoccupazione, con almeno 50 anni di età e 35 anni di contributi.

Inoltre è previsto un contributo mensile, stabilito dalla finanziaria del 2010, a seguito dell’assunzione a tempo indeterminato di lavoratori che usufruivano dell’indennità di disoccupazione non agricola con requisiti ordinari o coloro che percepivano il trattamento speciale di disoccupazione nel comparto edile.

Per quanto concerne la presentazione delle domande,  il datore di lavoro deve provvedere per via telematica, adoperando l’apposita applicazione “Dichiarazioni di Responsabilità del Contribuente” disponibile sul portale istituzione dell’INPS, autenticandosi nella sezione dedicata “servizi on line“.

La domanda deve anche prevedere una dichiarazione di responsabilità per quanto concerne la sussistenza dei requisiti stabiliti dalle condizioni di legge e deve essere presentata, come già anticipato, entro il termine del 30 settembre 2014.

Occorre comunque sottolineare che  l’istituto Nazionale di previdenza sociale andrà a verificare che le risorse stanziate risultino sufficienti a coprire tutte le richieste.

In caso non siano adeguate, il beneficio sarà concesso a seconda dell’ordine cronologico di assunzione, oppure di proroga o di trasformazione del contratto.

L’istituto inoltre comunica che tutte le graduatorie in merito saranno pubblicate entro il termine fissato al 31 ottobre 2014.

Per maggiori informazioni al riguardo, consigliamo di visitare il portale dell’Istituto Nazionale di previdenza sociale all’indirizzo internet www.inps.it, dove trovare la relativa modulistica e tutti gli approfondimenti in merito, oltre a poter reperire tutti gli aggiornamenti sulle agevolazioni disponibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi