Come l’economia sommersa influenza i mercati

Assegni familiari: a chi spettano e come ottenerli

Gli scambi che si svolgono sotto il radar ufficiale possono sembrare innocui, ma possono avere grandi effetti sull’economia in generale. Gli investitori dovrebbero prestare molta attenzione su questo fenomeno.

La sensazione di benessere è notevolmente migliorata sapendo che ogni attività, pagamento o vendita è al di fuori dell’economia registrata, un enorme risparmio finanziario. Purtroppo, questo scenario è solo un sogno, ma dimostra l’ubiquità dell’economia sommersa.

Il mercato ombra, grigio, non ufficiale o nero ha molti altri nomi e più definizioni, ma una descrizione utile è qualsiasi attività economica che si svolge al di fuori dei canali governativi ufficiali, di solito per consentire ai partecipanti di evitare regolamenti governativi, controlli dei prezzi, tasse e rendicontazione. Gli economisti litigano su cosa includere, ma come un elefante è di solito facile riconoscere anche se fai fatica a definirlo.

Tutti i governi utilizzano le basi morali quando mobilitano le loro forze contro i mercati neri, enfatizzando le conseguenze economiche realmente indesiderabili (per non parlare dei costi umanitari). Queste conseguenze includono la perdita di entrate per finanziare i servizi pubblici: l’assistenza sanitaria dei bambini è il titolo emotivo standard, insieme all’istruzione e alla forze di polizia.

Poi ci sono gli evidenti pericoli del vasto mercato delle parti illegali di auto e aerei, gli effetti devastanti del disboscamento illegale, i rischi di prodotti farmaceutici fabbricati male, siano essi della varietà medicinale o droghe ricreative follemente tossiche.

Questi mercati ombra puniscono anche l’onesto. Nessuna impresa può competere con quelle che non riescono a pagare le loro proprietà, le vendite, il loro personale e altre tasse; quindi c’è un vero costo economico. Eppure tali campagne eludono tre problemi: a tutti piace fare uso di tali mercati ed i governi stessi sono spesso la causa della loro esistenza; spesso, possono essere un vero bene pubblico.

Chi sono i grandi giocatori? La loro stessa natura significa che il calcolo delle dimensioni di attività illegali o sotterranee deve contenere molte congetture. Non che ciò abbia impedito a organismi come il FMI o l’UE di produrre dati precisi. Tuttavia, i modelli utilizzati per stimare l’attività del mercato nero suggeriscono che il PIL in America Latina è tra il 30% e il 50% maggiore di quanto suggerirebbero i dati ufficiali. In Africa varia dal 40% a oltre il 60%, mentre in Asia non sorprende che la Thailandia e il Myanmar siano i vincitori.

Nei paesi più avanzati, ancora una volta le ipotesi sono principalmente quelle che uno si aspetterebbe. In Svizzera e Austria le economie ombra sono rispettivamente circa l’8% e il 9% del PIL. Giappone, Australia e Regno Unito sono tra il 10% e il 12%, mentre Turchia, Romania e Bulgaria sono oltre il 30%. Si stima che gli Stati Uniti siano il paese più pulito del mondo con solo il 7% circa.

Per i partecipanti al mercato, tali numeri contano. Ogni giorno investitori e commercianti analizzano i dati ufficiali come la crescita economica o le vendite al dettaglio e reagiscono di conseguenza. Ma se il mercato nero è grande come sembra essere nella maggior parte dei paesi (senza dimenticare che tali numeri non includono una serie di attività non registrate), i numeri reali potrebbero rivelarsi molto diversi.

Add Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi