Cosa fare quando si eredita un finanziamento?

Avete mai sentito di prestiti ereditari? O forse sarebbe meglio dire prestiti ricevuti in eredità! Questa particolare situazione, più comune di quello che si pensa, si ha quando un nostro familiare stipula un prestito o un altro finanziamento e muore prima di concludere il rimborso lasciando in eredità il pagamento delle rimanenti rate.

Ecco tutti i dettagli:

Prestiti eridati – cosa fare

Spesso questa eredità crea grossi problemi e squilibri nel proprio budget familiare, visto che nella maggior parte dei casi si ha già un mutuo in essere. Ma cosa fare in questi casi?

Per prima cosa si può procedere chiedendo un consolidamento del proprio debito inglobando tutti i finanziamenti e diluendoli su tempi più lunghi così da diminuire l’importo complessivo da pagare ogni mese e rientrare in quello che è il proprio budget familiare.

Purtroppo, infatti, nella maggior parte dei casi si è costretti a pagare il debito che ci è giunto in eredità a meno che non sia presente un’assicurazione che copra il capitale rimanente in caso di morte prematura.

Questo tipo di assicurazione, tuttavia, è ancora poco diffusa in Italia e spesso viene applicata solo ai mutui a lunga durata dove la paura di poter lasciare debiti da pagare ai propri cari è maggiore rispetto ad un normale finanziamento che, generalmente, si estingue nell’arco di pochi anni.

Se hai un’esperienza al riguardo da raccontarci che vuoi condividere con gli altri lettori del blog puoi lasciare un commento nello spazio che trovi qui sotto.

Immagine di: andrea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi