Rendimax, il conto ad alto rendimento

Rendimax è un conto di deposito, nato inizialmente per le imprese e i liberi professionisti e successivamente aperto anche ai privati, che consente un alto rendimento. In un contesto come quello attuale che stiamo vivendo è molto interessante valutare questi strumenti per “parcheggiare i propri risparmi” in attesa di momenti di maggiore stabilità riuscendo comunque a ricavare un rendimento interessante.

Rendimax, infatti, ha da pochissimi giorni aumentato i propri tassi ed ora consente di ottenere un interesse variabile dal 2,30 al 3,50% lordi sui soldi in deposito sul proprio conto, cifre incredibili se paragonate ai ridicoli interessi dei conti tradizionali.

In questo articolo troverai tutte le informazioni necessarie per aprire un conto corrente ad alto rendimento con Rendimax.


Conto corrente alto rendimento

Rendimax, come detto, è un conto deposito che puoi aprire in appoggio al tuo conto corrente classico dal quale puoi trasferire i tuoi soldi. Versando i tuoi risparmi su Rendimax puoi scegliere se vincolarli o lasciarli liberi; nel primo caso avrai un interesse lordo del 3,50% nel caso di soldi vincolati per minimo 540 giorni, del 3,10 per soldi vincolati un anno e del 2,80 per soldi vincolati 180 giorni.

Nel secondo caso, invece, l’interesse lordo sul capitale versato sarà del 2,30%. Ovviamente il vantaggio di lasciare i soldi non vincolati è quello di poter disporre in qualsiasi momento dei tuoi risparmi qualora ne avessi bisogno.

Come si apre Rendimax

E’ possibile aprire un conto corrente Rendimax sia tramite il sito web ufficiale (rendimax.it), compilando il modulo online che poi va stampato, firmato e spedito alla banca insieme alla fotocopia dei propri documenti d’identità, sia tramite call center (800.522.122 da lunedì a venerdì, con orario 9.00-13.30 e 14.30-17.30).

In questo secondo caso devi solo seguire le istruzioni degli operatori che ti guideranno passo passo.

Conclusioni

Trovo che Rendimax sia una soluzione molto interessante per versare in tutta sicurezza i propri risparmi (La Banca Ifis aderisce al Fondo Interbancario Tutela Depositi che garantisce i depositi sia vincolati che non fino a 103 mila euro circa per ogni cliente) ad un interesse interessante visti anche gli attuali tassi di mercato.

Insomma una soluzione sicura per parcheggiare i propri risparmi in attesa di tempi migliori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi