Scuola, in arrivo il maxi concorso

In un contesto economico come quello che stiamo vivendo caratterizzato da un tasso di disoccupazione altissimo non può certo passare in secondo piano una notizia come quella lanciata dal Ministro Profumo: entro il 2012 al via il concorso per l’assunzione di insegnanti. Se poi consideriamo che non vengono fatti concorsi dal lontano 1999 è ancora più evidente il motivo del clamore che ha generato questo annuncio a sorpresa del nuovo ministro. Un concorso, quello degli insegnanti, che dovrebbe coinvolgere circa 300 mila persone per selezionare coloro dovranno passare di ruolo e a cui sarà affidato il difficile compito di formare le future generazioni.

Ma quando si terrà e come sarà articolato il concorso degli insegnanti? Quanti posti saranno messi a disposizione degli insegnanti? Purtroppo, al momento, c’è ancora molta confusione in merito ma è possibile, ugualmente, cercare di fare un po di chiarezza partendo proprio dalle affermazioni del ministro.

Quando si terrà il Concorso per la scuola?

Secondo le affermazioni del Ministro Profumo il concorso per l’assunzione degli insegnanti si terrà sicuramente nel 2012 anche se, come lui stesso ha affermato, c’è la necessità di procedere quanto prima per rinnovare gli insegnanti e garantire  una migliore formazione ai giovani di oggi che rappresentano il futuro del nostro paese.

Profumo ha anche annunciato di voler presentare entro Gennaio il “piano scuola”  alle commissioni parlamentari quindi è ipotizzabile che le prime selezioni possano avvenire già nella prima primavera.

Quanti posti saranno messi a disposizione nel concorso?

Secondo le fonti ufficiali i posti disponibili sono circa 25 mila ma di questi almeno la metà dovrebbero essere assegnati attraverso le graduatorie permanenti. Quindi a disposizione dei probabili 300 mila candidati al concorso ne rimarrebbero circa 12 mila e 500 posti da insegnante. Non male se consideriamo che non si vedeva un concorso da 13 anni.

Tuttavia da parte dei sindacati arrivano le prime smentite in quanto i posti disponibili sarebbero molti meno. Alcune sigle sindacali arrivano perfino ad ipotizzare che non ci siano posti disponibili e che il concorso sia solo uno spot pubblicitario.

Come verrà articolato il concorso scuola 2012?

Ovviamente ancora non è possibile stabilire come verrà articolato il concorso ma è ipotizzabile che verrà articolato su più prove così da gestire l’alto numero di candidati. Sicuramente ci saranno quiz e prove scritte per scremare la prima ondata di candidati (una sorta di pre-test o pre-concorso) per poi passare a prove più specifiche che avverranno anche in forma orale.

Il concorso potrebbe avere una durata variabile da 6 mesi (molto improbabile) a un anno periodo dopo il quale verranno pubblicate le graduatorie definitive (quasi sicuramente a livello regionale) che daranno diritto di entrare di ruolo dall’anno scolastico successivo.

Conclusioni

E’ ancora presto per tirare delle conclusioni, bisognerà aspettare perlomeno il mese di Gennaio quando sarà presentato il piano scuola dal governo con le direttive per il concorso. C’è da sperare che lo scetticismo dei sindacati sia, questa volta, solo un errore di valutazione degli stessi e non corrisponda a verità. Speriamo vivamente che l’annuncio del Ministro sia seguito dai fatti e che si possa dar vita finalmente ad un concorso per la scuola.

I vantaggi sarebbero enormi sia da un punto di vista occupazionale (quale modo migliore di combattare la disoccupazione che sta distruggendo il nostro paese se non assumendo?) sia da un punto di vista della formazione dei giovani che potrebbero godere dei vantaggi di avere insegnanti più giovani e al passo con i tempi. Un rinnovamento che si attendeva da anni e che ora appare quanto mai vicino.

Noi di economyonline.it continueremo a tenervi informati sugli sviluppi dell’argomento annunciando tutte le novità non appena saranno annunciate da fonti ufficiali.

One Response

  1. gabriella 12 Luglio 2012

Add Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi