Prestiti: aumentano quelli per pensionati

Stando all’ultima analisi redatta dal portale prestiti.it è boom di richieste di finanziamenti da parte dei pensionati che nell’ultimo anno sono cresciuti fino a coprire il 6,5% del totale delle richieste. Un dato davvero molto significativo: parliamo di circa 360 mila pensionati che nel corso dell’ultimo anno sono stati costretti a chiedere un prestito per far fronte alle proprie necessità.

Insomma tornano a spopolare i cosidetti prestiti per pensionati di cui tanto si era parlato alcuni anni fa. Quello che più sorprende però è anche la distribuzione geografica che scaturisce dal report di prestiti.it.

A quanto pare, infatti, le regioni in cui si registrano il maggior numero di richieste sono quelle del sud (in particolare Campania, Puglia, Basilicata e Sardegna) a cui fa compagnia la Lombardia. Ma queste regioni hanno anche il primato degli importi più alti richiesti: le regioni del sud, infatti, fanno registrare un importo medio richiesto per ogni finanziamento di circa 20-21 mila euro e la Lombardia di circa 18-19 mila euro contro una media nazionale di 16 mila euro a prestito.

A questo punto verrebbe da fare 2 considerazioni su questo vero e proprio boom di richieste di finanziamenti per pensionati al sud Italia. La prima è su un disagio crescente che, come è risaputo, si manifesta con più intensità nelle regioni meridionali. La seconda è che le regioni con maggiore richiesta di finanziamenti di questa tipologia sono anche quelle dove si registra un numero molto elevato di disoccupati.

Questo aspetto potrebbe lasciar pensare che proprio la difficoltà da parte dei giovani ad accedere al credito mancando il lavoro possa spingere le persone che godono di pensione nel richiedere con maggiore frequenza un finanziamento per sopperire alle difficoltà della famiglia.

Ma continuando ad analizzare i dati nel dettaglio si possono estrapolare altre interessanti informazioni: l’età media dei richiedenti è di 62 anni e il rimborso viene effettuato mediamente in 5 anni e mezzo con una rata mensile che si aggira di media intorno ai 300 euro.

Le richieste vengono effettuate prevalentemente da uomini che rappresentano ben il 75% dei 360 mila pensionati (circa 1000 al giorno) che richiedono un prestito che in un caso su 4 viene richiesto per liquidità (26% del totale) o per la ristrutturazione del proprio immobile (22,8%).

Insomma dall’analisi di prestiti.it, uno dei leader nel settore dei preventivi per prestiti online, emerge un chiaro molto completo e interessante del panorama economico italiano e in particolare del settore del credito dove aumentano le quote di finanziamenti richiesti da stranieri e da pensionati segno che la forte disoccupazione giovanile fa sentire a tutti gli effetti il suo peso anche in questo settore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi