IMU, un terzo delle case eviteranno l’imposta

Il 1 gennaio 2012 ha segnato l’avvio di una nuova stagione per le imposte sulle proprietà immobiliari. Il nuovo anno è stato infatti accompagnato con il ritorno della vecchia e (poco) cara ICI, sotto forma di IMU, l’imposta municipale unica che – oltre ad accorpare l’imposta comunale sugli immobili, ingloba altresì una quota Irpef legata ai redditi dal mattone. Se la cattiva notizia è, pertanto, legata al ritorno del prelievo fiscale sugli immobili, la buona novella sembra essere contraddistinta dalla possibilità che una larga fetta degli italiani riesca a salvare la propria casa dalle mani del Fisco: un terzo degli italiani, secondo quanto affermato dallo stesso premier Monti, non dovranno infatti pagare alcuna imposta.

Il merito di questo largo beneficio non è riconducibile alla presenza di azzeramenti delle aliquote IMU, bensì al meccanismo delle detrazioni per i figli a carico, che permetterà a buona parte delle famiglie di poter vedere annullato il carico fiscale legato alle case di proprietà.

Ma facciamo qualche conto: per quanto concerne le prime case, l’aliquota IMU è pari allo 0,4% (contro lo 0,76% per le seconde case). Per la prima casa vi è una detrazione omogenea per tutti, pari a 200 euro.

A tale cifra occorre sommare anche una detrazione ulteriore di 50 euro per ogni figlio convivente con meno di 26 anni di età, per un massimo di 600 euro complessivi (cioè, otto figli più detrazione base).

Grazie alle corpose detrazioni previste dal meccanismo IMU, in altri termini, un terzo degli italiani vedranno appiattirsi l’onere da pagare, fino a comprimersi totalmente verso lo zero.

E la rivalutazione della base catastale? Secondo i calcoli del premier, le detrazioni sono così generose che dovrebbero essere sufficienti altresì a compensare l’atteso rincaro delle rendite catastali, che si preannuncia nell’ordine del 60%.

Puoi leggere anche:

Add Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi