IMU: strumento per calcolare la nuova ICI

In queste settimane abbiamo parlato più volte delle novità sul fronte delle imposte sugli immobili: la nuova IMU sostituirà la vecchia ICI inglobando anche una parte dell’Irpef, con un’introduzione all’interno del regime fiscale italiano che minaccia di far pagare duramente i cittadini italiani proprietari della prima e (soprattutto) della seconda casa di proprietà.La nuova imposta entrerà in vigore tra pochi giorni: il 1 gennaio 2012 è infatti la data di decorrenza dell’IMU.

Nonostante ciò, è già possibile stimare quanto pagare, grazie a un simulatore che Altroconsumo (una delle più note e importanti associazioni dei consumatori italiani), ha predisposto per tutti in questa pagina alla quale vi rimandiamo.

Utilizzare il simulatore è piuttosto semplice: è sufficiente inserire la rendita catastale derivante dal proprio immobile: il simulatore calcolerà l’imposta sul valore imponibile, determinando quale sarà l’onere da pagare in caso di prima casa o di seconda casa.

Ad ogni modo, evidenziamo come il simulatore non abbia – ovviamente – una valenza assoluta: è infatti stabilita una detrazione pari a 50 euro per ogni figlio a carico, con meno di 26 anni, e per un massimo di 4 figli, in caso di prima casa.

Ancora, è anche possibile che i comuni possano apprezzare l’aliquota portandola a un massimo del 10,6 per mille. Infine, per la prima casa è prevista – oltre alla contrazione dell’aliquota da 0,76 punti percentuali a 0,4 punti percentuali, una detrazione fissa di 200 euro.

Insomma, i dati del simulatore Altroconsumo vanno presi con le pinze, ma rimangono comunque un utile indicatore per cercare di comprendere l’entità del sacrificio economico per la proprietà della propria casa.

Puoi leggere anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi