Trenitalia: al via i rimborsi per la neve

In questi giorni il maltempo ha creato tantissimi disagi. L’Italia è stata spazzata via da un’ondata di freddo che ha portato la neve perfino a Roma dove, generalmente, non nevica mai. I disagi più importanti si sono registrati sui treni e già cominciano a fioccare le prime richieste di rimborso. Quello che molti non sanno, infatti, è che se il treno fa più di 4 ore di ritardo è possibile richiedere il rimborso integrale del biglietto recuperando i soldi spesi avendo dovuto subire un disagio importante. Tuttavia si possono ottenere dei rimborsi parziali già a partire da 60 minuti di ritardo del convoglio, secondo quanto dichiarato dalla stessa Trenitalia che è stata pesantemente criticata per non aver preso provvedimenti per prevenire (almeno in parte) i disagi.

Secondo le prime stime, infatti, fino ad oggi si sarebbero fermati circa il 25% dei treni, ossia circa 2000 sugli 8 mila previsti. Per questo è molto importante che tutti gli utenti che abbiano subito disagi effettuino la richiesta di rimborso del biglietto, magari rivolgendosi prima ad un’associazione dei consumatori.

Queste dovrebbero essere le stime ufficiali dei rimborsi che Trenitalia riconoscerà ai viaggiatori:

1) Dai 60 ai 119 minuti di ritardo: sarà riconosciuto il 25% del costo del biglietto;

2) Dai 120 ai 239 minuti di ritardo: sarà riconosciuto un rimborso del 50% del costo del biglietto;

3) Oltre i 240 minuti di ritardo: sarà rimborsato integralmente il biglietto del treno;

Inoltre è bene ricordare che nel caso si rinunci a viaggiare per via di un forte ritardo Trenitalia dovrà comunque effettuare il rimborso. Insomma una brutta notizia per Trenitalia a cui si aggiunge quella appena comunicata dalle associazioni dei consumatori che hanno annunciato di valutare la possibilità di avviare una class action contro Trenitalia per gli eccessivi disagi subiti dai viaggiatori.

Le associazioni, infatti, hanno bollato come “ridicoli” i rimborsi che l’azienda si dice disposta a riconoscere ai viaggiatori anche se al momento non ci sono ulteriori news al riguardo.

Molto dipenderà da come si svilupperà la situazione meteo nei prossimi giorni e di come sarà affrontata l’emergenza da Trenitalia che, a questo punto, potrebbe trovarsi a dover affrontare un maxi risarcimento che potrebbe essere quantificato in diversi milioni di euro oltre al danno di immagine subito.

Continua a Leggere:

Add Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi