Redditest: scopri se sei in regola con il fisco

L’evasione fiscale in Italia ha raggiunto livelli inaccettabili che gravano sull’intera comunità e sui conti del paese. Secondo una simulazione effettuata dalla Agenzia delle Entrate circa 4,3 milioni di dichiarazioni dei redditi sono risultate essere incoerenti e oltre 1 milione di famiglie, pur avendo un tenore di vita elevato, dichiara un reddito prossimo allo zero. Ovviamente tutto ciò, specialmente in un contesto di crisi economica che costringe tutti (chi più chi meno) ad effettuare dei sacrifici, è inaccettabile e, sopratutto, non più sostenibile. Perchè se ci sono dei furbi che non pagano dall’altra parte ci sono altri (vedi buste paga e pensionati) che pagano anche per loro.

A questo proposito l’Agenzia delle Entrate ha introdotto, ultimamente, delle novità che hanno fatto molto discutere e che promettono una lotta serrata all’evasione partendo proprio dal principio che si andrà a controllare principalmente i soggetti che risultano avere una situazione incoerente tra spese effettuate e redditi dichiarati.
In sostanza se, come avviene in molti casi, dichiaro 20 mila euro l’anno (lordi) e poi acquisto una barca o un’auto di lusso il Redditometro andrà a intercettarmi e scatterà il controllo. Ma come capire se si è in linea con le nuove direttive e si è a rischio di un controllo?

Un modo molto semplice è quello di effettuare il Redditest, ossia un simulatore che ci permette di capire se la nostra situazione può essere a rischio controllo o, al contrario, possiamo dormire sonni tranquilli. Per farlo è necessario scaricare il programma dal sito dell’agenzia delle entrate (il programma si trova qui ed è totalmente anonimo) e compilare tutti i campi con i propri dati.

Come compilare il Redditest

Una volta salvato il file sul proprio computer bisognerà lanciare il programma e, nella pagina iniziale, premere “Inizia redditest“.

A questo punto si dovrà dare un nome (uno qualsiasi anche di fantasia solo per registrare il test), scegliere l’anno di riferimento, la composizione del nucleo familiare, il comune di residenza e il reddito complessivo.

Dopo aver cliccato su continua sulla barra di sinistra compare un elenco dei vari componenti della famiglia che abbiamo aggiunto. Per ognuno di essi vanno inseriti tutti i dati relativi ad eventuali abitazioni, veicoli, assicurazioni e altre spese sostenute durante l’anno.

Compilati tutti i campi bisogna cliccare su “Stima coerenza” ed ecco che il programmino calcolerà se la nostra situazione è o meno a rischio. Va sottolineato che qualora non si disponesse di tutti i dati si può sempre salvare il tutto e compilare successivamente con i dati mancanti. Inoltre il programma permette anche di stampare il test.

Continua a leggere:

Add Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi