Povera Italia: dopo elezioni il paese è più debole

Nonostante tutti noi aspettavamo le elezioni con trepidante attesa la delusione è stata tanta. Al momento, infatti, tutto si è risolto con un nulla di fatto. Anzi, ci troviamo nelle situazione peggiore che si potesse prospettare, ossia con un esito elettorale che non garantisce la formazione di un governo con una maggioranza solida. Come tutti ben sappiamo, infatti, hanno vinto tutti e nessuno allo stesso tempo. Insomma ancora non si sa chi e per quanto riuscirà a governare questo benedetto paese! Ma la cosa buffa, se così si può dire, è che sono preoccupati più dall’estero che i diretti interessati, ossia gli italiani.

crisi e italia

Tutto ciò non fa altro che indebolire il nostro paese e la nostra economia. Siamo sempre più visti come un paese di cui diffidare che non da garanzie sul lungo periodo. Effettivamente se io fossi una grande impresa per quale motivo dovrei venire ad investire in Italia dove sono costretto a pagare oltre il 50% di tasse, dove la burocrazia ha tempi biblici e dove tutto avviene per raccomandazione?

Proprio questo aspetto è quello che, al momento, mi preoccupa maggiormente. Da un lato abbiamo Pd e Pdl, sempre più indaffarati a chiamare in gioco Grillo e il partito del Movimento 5 stelle, e dall’altro il comico ligure che si ostina a condurre il gioco incentrando tutto il potere decisionale su di se.

Quello a cui i nostri cari politici stanno dando vita è un gioco estremamente pericoloso. Il momento che l’Italia sta attraversando è davvero drammatico e servono misure mirate e urgenti per tamponare ed evitare il collasso economico. Ma qui, al contrario, si gioca a perdere tempo come se tutto filasse per il verso giusto, come se la disoccupazione fosse sotto controllo e le aziende non chiudessero a ritmi incessanti.

Grillo continua a ripetere che è in atto una rivoluzione civile… io lo spero con tutto il cuore ma non mi sembra che ciò corrisponda a verità. Al momento stiamo solo perdendo tempo, nient’altro! E intanto altre migliaia di aziende chiuderanno i battenti e centinaia di persone verranno licenziate. Il “sistema Italia, è al collasso… ma cosa deve succedere perchè questi signori se ne rendano conto?

Io provo a ricordare alcune cose…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi