Come tagliare i costi in bolletta

risparmiare-energia-elettrica-L-UjTuhe

In tempi di crisi gli italiani scelgono sempre di cercare un taglio dei costi in bolletta, ma non è sempre facile ottenere delle informazioni dettagliate su come fare. Direttamente all’Agenzia dello Sviluppo Energetico, arrivano dei consigli speciali per dire basta alle bollette troppo elevata.
Per la maggior parte degli italiani è diventata un esigenza necessaria, altrimenti si rischia di non riuscire a pagare le bollette. Vista la situazione di disagio economico che schiaccia molti nuclei famigliare è importante capire in che modo agire per dire basta agli spremi. Oltre ad analizzare le tariffe luce e gas migliori, si può fare altro.

Cosa propone ENEA

La società ha pubblicato una guida al consumo attendo, fornendo dei consigli che tutti i consumatori potrebbero ottenere. Oltre a tenere sempre sotto controllo le offerte di Edison e mettere al confronto con Eni, Enel e altre società, ricordatevi di gestire al meglio la situazione.
La temperatura non dovrebbe mai superare i 20 gradi, inoltre cercate di fare la massima attenzione alle fasce di consumo. Optando per la tariffa bioraria potrete risparmiare sulla bolletta del riscaldamento ma dovrete adattarvi e non effettuare consumi eccessivi prima delle 19.00.
Altra regola da non dimenticare è la richiesta del libretto di impianto, in questo modo avrete la possibilità di capire il tipo di impianto di riscaldamento. Si tratta di una documentazione entrata in vigore da poco tempo, esattamente dal 15 ottobre scorso e permetterà di riportare tutti gli interventi effettuati, i controlli, le sostituzioni e tutto ciò che interessa l’impianto in questione.
Non risparmiare sulla manutenzione
Per avere una bolletta bassa o comunque non troppo impaziente è necessario effettuare la manutenzione dei controlli almeno una volta l’anno. Questo è un piccolo investimento che bisogna fare per essere a norma di legge e per scoprire che gli operatori certificati possono effettuare una manodopera veloce è in grado di effettuare la gestione migliore.

Rapporto Efficienza energetica

Il consiglio dell’ENEA è quello di inviare periodicamente il Rapporto di Efficienza Energetica del proprio impianto per poter dimostrare la regolarità tecnica e legale del sistema domestico. Queste sono altri piccoli dettagli che vi permetteranno di conoscere le innovazione del momento e di ottenere dei vantaggi interessanti anche se di pochi euro.
Infatti possiamo confermare che nonostante si cerchi di gestire al meglio i costi in bolletta, le accise e l’IVA lievitano in maniera elevata ogni genere di contratto. A questo punto come tutelarsi? I metodi migliori sono quelli di poter gestire al meglio il calore e le possibilità offerte, poco alla volta, vi accorgerete di non poter fare a meno di abbassare un po’ la temperatura e indossare una maglietta in più.
Molti pretendono di avere il calore in casa senza dover spendere, situazione al quanto impossibile che nessuno potrà mai ottenere. Ora è il momento di agire e di vivere le occasioni migliori in assoluto. Che ne pensate di queste semplici regole? Potete metterle in atto oppure non riuscite a fare a meno di un po’ di calore?

Non vi resta che fare un pò di conti per capire la situazione.

Add Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi