Strada ancora in salita per gli Eurobond

Si preannuncia irta di difficoltà la strada per la predisposizione degli Eurobond, le obbligazioni dell’eurozona, che potrebbero consentire alle istituzioni continentali di poter dar seguito ad azioni più incisive sul fronte del supporto sinergico delle singole economie nazionali. Queste, almeno, sono le intenzioni dei sostenitori di questo nuovo strumento finanziario che fa tanto discutere il mondo della finanza. Gli Eurobond, infatti, sono un’argomento che divide il settore tra chi li sostiene e chi, invece, li ritiene uno struemnto assolutamente inutile se non dannoso.

Nonostante alcuni appoggi alla proposta italiana, infatti, resistono le diffidenze da parte di diversi leader europei, Germania (neanche a farlo apposta) in testa.

Hypo Real Estate un’altra banca sull’orlo del baratro!

In questi giorni è partito il salvataggio di Hypo Real Estate, banca tedesca con attività per oltre 400 miliardi, che sembra avere sulle spalle un buco di almeno 50 miliardi di euro. La banca nonostante non sia di enormi dimensioni è un importante istituto di credito europeo per il finanziamento agli enti pubblici. Per questo la notizia dell’ammanco di circa 50 miliardi di euro ha fatto molto scalpore e destato più di qualche paura da parte di molti economisti che si dicono preoccupati per lo stato di salute degli istituti di credito europei a seguito dei contraccolpi della crisi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi