50

Consigli e moduli per gli assegni familiari

Gli assegni familiari sono un importantissimo strumento di tutela delle famiglie a basso reddito. In questo periodo di crisi economica sempre più nuclei familiari vivono momenti difficili… per questo abbiamo voluto redarre una piccola guida su come richiedere gli assegni familiari  che, speriamo, posso aiutarti a semplificare il percorso. Per prima cosa cerchiamo di capire cosa sono e come funzionano questi assegni e, sopratutto, da chi possono essere richiesti.

 

Assegni familiari 2012

Per prima cosa devi vedere se la tua categoria rientra tra quelle che possono accedere agli assegni familiari dell’Inps. Questo strumento, infatti, è riservato a tutti i lavoratori dipendenti, ai pensionati, ai disoccupati e a tutti quei lavoratori che siano sotto cassa integrazione o in mobilità.

Se rientri in una di queste categorie puoi proseguire nella verifica della tua idoneetà. Già perchè pur rientrando nelle suddette categorie di lavoratori devi soddisfare altri requisiti imposti dalla legge.

Ovviamente devi avere dei familiari a carico, così come il reddito familiare complessivo (che ti ricordo deve essere per almeno il 70% da lavoro dipendente) non deve superare delle soglie previste dalla normativa vigente e rinnovate ogni anno.

La combinazione di questi fattori determina l’importo del tuo assegno familiare. Ovviamente a parità di reddito percepirà un assegno familiare il nucleo che avrà il maggior numero di figli o, magari, un disabile a carico.

Per calcolare (anche sommariamente) l’eventuale importo puoi consultare questa tabella redatta dall’Inps e pubblicata da Ilsole24ore a questo indirizzo: tabella assegni familiari 2012.

Ora appurato che il tuo nucleo familiare rientri nei parametri non devi far altro che scaricare dal sito dell’Inps i moduli che andranno opportunamente compilati in tutti i loro campi e consegnati o al datore di lavoro o direttamente all’Inps nel caso di pensionati e disoccupati.

Nel primo caso, infatti, sarà il datore di lavoro stesso che provvederà a pagare mensilmente l’assegno insieme allo stipendio (e successivamente si rifarà sull’Inps) mentre nel secondo caso sarà direttamente l’ente previdenziale a pagare tramite bonifico o assegno circolare l’importo previsto dalla legge.

Per qualsiasi problema o per ulteriori chiarimenti ti consiglio di recarti presso l’ufficio Inps di competenza, o di lasciare un commento qui sotto: per quanto mi sarà possibile cercherò di rispondere alle tue domande.

Ti segnalo anche questa pagina dove puoi scaricare la modulistica: moduli assegni familiari.

 

50 Responses to "Consigli e moduli per gli assegni familiari"

  1. aiazzi franco scrive:

    Sono un pensionato INPS, residente in Tunisia da 6 anni, iscritto AIRE. Sono sposato con una Signora Tunisina e padre di una bimba di 13 mesi.
    Ho cercato in tutti i modi di uscire ad ottenere gli assegni familiari L’Ambasciata mi risponde di rivolgermi a l’INPS. L’INPS mi dice di domandare la modulistica via Internet, ma io malgrado tutte le ricerche fatte non riesco a trovare la soluzione. Dipendo dall’INPS di La Spezia, ma ogni mia richiesta telefonica non trova mai un chiarimento ed io non posso permattermi una spesache mi permetta di andare a discutere personalmente ed i Patronati a me interpellati non mi danno mai una esauriente risposta. Che devo far?
    Grazie per una Vostra amabile risposta.
    Distinti saluti
    Franco Aiazzi

  2. admin scrive:

    @franco: purtroppo non saprei cosa consigliarti se non di contattare direttamente l’Inps (cosa che hai già fatto senza successo). Posso solo dirti di insistere fino a che non avrai una risposta chiara… ci vuole tanta pazienza!

  3. Joi scrive:

    Salve,
    vorrei sapere se c’è la data precisa entro la quale devo presentare la domanda al mio datore di lavoro oppure posso farlo quando voglio?
    Lavoro da 1 anno e non ho mai richiesto gli assegni.

    Cordiali saluti,
    Joanna

  4. admin scrive:

    @Joy: consigliamo di effettuare la richiesta entro i primi di Giugno. Si possono richiedere anche per i mesi precedenti

  5. Franco scrive:

    Salve,
    ho 25 anni e sono padre di un bimbo di 28 mesi.
    Ho iniziato a lavorare soltanto da giugno 2011 e quindi sono poco esperto in materia, ma vorrei un vostro consiglio riguardo la spettanza dell’assegno famigliare per mio figlio. La mia residenza e quella di mio figlio, è la stessa dei miei genitori, i quali hanno i propri redditi: vivendo tutti nella stessa casa, la compilazione della domanda all’inps risulta un po complessa, in quanto:
    - dovrei dichiarare un reddito cumulativo;
    - dovrei dichiarare a carico soltanto mio figlio.
    In queste condizioni risulterei ricchissimo, per cui non credo che mi spettino assegni!
    Mi potreste aiutare a capire come compilare correttamente i moduli e se la mia situazione è contemplate dall’inps!
    Grazie mille per l’aiuto.
    Cordiali saluti

  6. admin scrive:

    @franco: purtroppo il modello isee include il reddito del nucleo familiare dove si ha la residenza. Comunque consigliamo di rivolgersi ad un caf che provvederà ad analizzare la sua situazione e a valutare se c’è la possibilità di ottenere gli assegni familiari. In bocca al lupo ;)

  7. simone s. scrive:

    Salve,

    Sono un giovane disoccupato con famiglia (2 bambini piccoli) e moglie che lavora part time (poche ore settimanali)

    Ho svolto un lavoro (ambito costruzioni) di circa 2 mesi con contratto a tempo determinato.

    Come posso e se posso richiedere l’assegno familiari per quelle 2 mensilita’?

    E’ proprio vero che per famiglie senza reddito non sono previsti gli assegni familiari? Sembra incredibile, 0 reddito e 0 aiuti? Cosa ne pensa lei?

    Grazie

  8. admin scrive:

    @Simone: il suo caso è complesso, pertanto la invito ad andare in un caf dove le daranno tutte le info del caso dopo aver analizzato la situazione… tuttavia credo che lei possa far domanda per richiedere la disoccupazione… provi a sentire il caf o direttamente l’inps della sua zona. In bocca al lupo ;)

  9. manu manu scrive:

    mio marito ha fatto la richiesta per gli assegni famigliari e sto mese gia sono in busta …solo che il suo datore di lavoro non vuolle darli soldi!!!come possiamo ottenere questi soldi???

  10. admin scrive:

    @manu manu: capisco… la situazione è delicata. Il datore di lavoro è costretto per legge a retribuire gli assegni familiari quindi suo marito potrebbe rivolgersi ad un sindacato e costringerlo a pagare.

  11. ornella scrive:

    Salve,volevo sapere ma se nel 2011 non ho conseguito reddito e adesso da due mesi lavoro regolarmente,per percepire gli assegni familiari devo consegnare il modulo al datore di lavoro attuale o chiedere l’assegno all’inps?grazie

  12. admin scrive:

    @ornella: se non sbaglio deve consegnare il modulo al suo datore di lavoro. Per una conferma può chiamare direttamente questo numero verde dell’inps: 803.164. Servizio attivo dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.00 alle ore 20.00 ed il sabato dalle ore 8.00 alle ore 14.

  13. Elena scrive:

    Salve. Io ho tre bambini: 9 e 7 anni e una bambina di 11 mesi. Sono separata e per il momento non ho un reddito. Posso accedere agli assegni familiari o un bonus bebè, la bimba era nata nel 2011 giugno.
    Grazie.

  14. admin scrive:

    @Elena: per quanto riguarda il bonus bebe credo ormai siano scaduti i termini. Per gli assegni faliari deve informarsi presso l’ufficio dei servizi sociali del suo comune di residenza. In bocca al lupo ;)

  15. remo scrive:

    Per favore vorrei sapere… io sono separato ho una bambina de 3 anni il asegno famigliare lo prendeva la mamma quando lavoraba, pero adesso lei no lavora posso prenderlo io e se e’ si come faccio per cambiare tutto..

  16. admin scrive:

    @remo: deve compilare dei moduli che trova presso l’ufficio dei servizi sociali del suo comune di residenza. Li le daranno tutte le informazioni necessarie. In bocca al lupo ;)

  17. ornella scrive:

    Grazie mille

  18. antonio scrive:

    Ciao ho avuto un infortunio sul lavoro durato 119 giorni, fino al 90 esimo giorno il mio datore di lavoro mi ha pagato gli assegni familiari regolarmente, ma oggi mi ha detto che ho perso il diritto perche ‘ ho superato 90 giorni di infortunio . a chi mi devo rivolgere per avere gli assegni familiare?

    Grazie

  19. admin scrive:

    @Antonio: può provare a rivolgersi ad un caf o direttamente all’Inps per ricevere ulteriori chiarimenti in proposito. Purtroppo non conosco così bene la normativa da darle conferme ma sapevo anche io che il lavoratore ha diritto agli assegni familiari fino a 3 mesi in caso di assenza per malattia prolungata.

  20. silvia scrive:

    Salve ho 29anni e un bambino di 11mesi,ho consegnato a gennaio al mio datore di lavoro i documenti x gli assegni familiari, da circa un anno e più gli stipendi non sono più regolari e ora ogni 3mesi mi danno acconti di 150euro,mi ha detto ke nella busta paga di marzo ho due arretrati degli assegni familiari.pensavo ke li dessero tutti dal anno scorso ad ora,invece dice ke mi da ogni mese uno o due arretrati in busta,ma a me quei soldi servono xkè questa situazione mi sta creando dei grossi problemi!come posso fare?grazie anticipatamente

  21. admin scrive:

    @Silvia: purtroppo non ho capito molto bene la sua storia… quando ha cominciato a prendere gli assegni familiari? Gli acconti che le danno si riferiscono solo agli assegni familiari o all’intero stipendio? Comunque al di la di questi chiarimenti lei deve percepire quello ch ele spetta da busta paga. Se il datore di lavoro non si attiene a questo le consiglio di rivolgersi ad un sindacato per cercare di capire come comportarsi. Ovviamente se vorrà fornirci dei chiarimenti vedrò se sono in grado di darle qualche consiglio anche io qui sul sito. Comunque le faccio il mio in bocca al lupo ;)

  22. Chris scrive:

    Buonasera..anzi buonanotte dato sono le 3 .. le espongo il problema.. io ho moglie e figlia a carico e lavoro come dipendente in un suopermercato,allora 8 maggio 2008 è nata mia figlia e parlando coi colleghi ho saputo che gli assegni familiari possono essere richiesti subito o entro il 5° anno della bimba al che mi sono detto .. mensilmente son pochi.,.. tutti assieme è un gruzzoletto.. ma sono rimasto fregato,sono rimasto disoccupato 1 anno e mezzo e non avevo diritto a nulla mi è stato detto dal inps al che mi sono arrangiato e sono sopravvisuto , ora ho trovato un lavoro nel supermercato ,premettendo che ho 35 anni e lavoro da 20 anni mi hanno preso come tirocinante a 900 euri netti mensili contributi pagati ma non ferie ne malattia ecc.. però mi son detto pazienza richiedo gli assegni e forse arrivo a 1100-1200 .. bè primo stipendio arrivato e nulla.. mi informo e mi viene detto che i tirocianti non hanno diritto a nessun assegno..
    ora io ho da risquotere 4 anni e passa di mia figlia e di mia moglie da quando ha smesso di percepire la maternità ( è stata licenziata per fine contratto a metà gravidanza) come posso fare? scusi ma non so proprio che pesci pigliare

  23. admin scrive:

    @Chris: la sua situazione è davvero molto complessa. Le consiglio vivamente di rivolgersi ad un caf che le dovrebbe fornire assistenza gratuita. Loro, visionando tutti i documenti e avendo un quadro completo e chiaro della sua situazione potranno aiutarla meglio. Le faccio il mio più sentito in bocca al lupo!

  24. antonio scrive:

    @admin :grazie per la risposta , ho avuto il pc rotto e non ho potuto ringraziarti prima.

  25. admin scrive:

    @Antonio: ci mancherebbe… faccio il possibile ;)

  26. asmir scrive:

    salve sono un operaio sposato con un figlio di 2 anni a settembre. Ho a carico sulla busta paga solo mio figlio visto che mia moglie ha lavorato fino a giugno 2010 e a settembre 2010 è nato il piccolo quindi mi hanno detto che è meglio mettere solo il figlio visto che non ere sicuro se mia moglie ricominciasse a lavorare cmq facendo il 730 ho recuperato anche mia moglie a carico. Da giugno 2010 cmq lei non ha più lavorato ho diritto a degli assengni? Come funziona..Ah a settembre 2012 lei ricomincia a lavorare quindi reste a carico sulla busta paga solo il bambino..grazie mille..ciao!!

  27. asmir scrive:

    salve mi potrebbe spiegare quali sono le differenze tra gli assegni famigliari ed avere a carico sulla busta paga il figlio di 2 anni? Per gli assegni famigliare bisogna avere l’isee perchè il mio è di 11529,25 euro mente il cud 2012 è di 15703,04 mentre mia moglie non lavorando dal giugno 2010 non ha nessun cud.
    Grazie spero che mi riesca ad aiutare. Cordiali saluti

  28. admin scrive:

    @Asmir: in sostanza con gli assegni familiari può percepire anche una detrazione per sua moglie (per il periodo che non lavora). Il mio consiglio è quello di rivolgersi ad un caf che potrà verificare la sua situazione.

  29. Daniela scrive:

    Buongiorno, vorrei chiedere un informazione. Sono separata e ho due figli a carico (completamente a carico). Il mio stato di famiglia è composto da me e i miei due figli. Il mio ex marito dal mese di giugno 2011 percepisce gli assegni familiari al posto mio. A gennaio 2012 ho iniziato a lavorare e avevo chiesto al mio ex di rinunciare e far prendere a me gli assegni, ma lui di è rifiutato. il mio contratto di lavoro finisce il 31/07/2012 e il mio ex si è preoccupato di avere la conferma di poter confermare gli assegni sulla sua busta paga. Ma ho detto di non rinnovare perchè voglio cercare di chiederli io anche se dal 31 c.m. sarò disoccupata. Come posso fare richiesta di ricevere gli assegni familiari? Grazie

  30. admin scrive:

    @Daniela: vista la sua situazione le consigliamo di rivolgersi ad un avvocato così da prendere provvedimenti nei confronti del suo ex marito. In bocca al lupo!

  31. Lila scrive:

    Buongiorno,
    sono una dipendente con un figlio di 17 anni a carico al 100% avuto da una convivenza con un uomo con cui non viviamo più.
    Il mio nucleo familiare è composto invece da noi due più il mio nuovo compagno (non siamo ancora sposati) e il mio dubbio riguarda proprio il suo reddito: nella richiesta per gli assegni verrebbe conteggiato?
    Chiedo, se possibile, anche un’ultima informazione: saprebbe dirmi quale documentazione anagrafica servirebbe (stato di famiglia/certificato di residenza, altro)??
    La ringrazio molto per la disponibilità e l’aiuto che potrà darmi.
    Cordialmente,
    Lila

  32. nadia scrive:

    Buonasera,
    nella domanda di disoccupazione ordinaria posso far richiesta degli assegni familiari se mia figlia è nata in quest’anno solare? Oppure devo aspettare il prossimo anno?

  33. tania scrive:

    salve,percepisco dall’inps l’assegno di disoccupazione da 7 mesi
    ho 2 bambine a carico ma nella domanda ke ho presentato all’inps non mi hanno fatto fare domanda x avere gli assegni delle bambine …..
    come posso fare adesso ????
    mi arriveranno gli arretrati poi ????
    percepisco 800 euro e a dir la verità non so se ci sono anche gli assegni familiare , come posso vedere se li percepisco ?????
    grazieeeeeee mille a chiunque rispondeeeeeeeeeeeeeeee
    Tania

  34. Lila scrive:

    Ho lasciato un messaggio il giorno 11 Luglio scorso e non ho ancora visto la risposta pubblicata… Rimango speranzosa…
    Grazie tante
    Lila

  35. PaT scrive:

    Salve, una cosa conviene fare il assegno chi guadagna di piu o chi guadagna di meno non siamo sposati solo conviventi

  36. lilly scrive:

    sono rumena prendo disoccupazione posso chiedere assegno familiare per mi figlia ce studia in romania e ha 22anni sono vedova ho 2 figli ho lavorato per4anni ma non ho mai chiesto assegno potrei chiederlo anche per quel periodo?

  37. Lara Perotti scrive:

    Buona sera, sono un impiegata di una azienda privata.
    Convivo con il padre del mio bambino nato a febbraio 2012.
    Non siamo sposati ma in comune a Bologna apparteniamo allo stesso nucleo famigliare.
    Vorrei sapere se devo includere anche il reddito del padre del bambino o non essendo sposati non è rilevante? Aggiungo che lui è un libero professionista, questo pertanto annullerebbe i miei requisiti. Grazie e cordiali saluti. Lara

  38. Lila scrive:

    Chiedo scusa ma se per qualche motivo il servizio di risposte agli utenti non è più attivo sarebbe possibile cortesemente comunicarlo nella presente pagina?
    Forse oltre a me (dal 11/07/12 questa è la terza “chiamata” che invio) magari potrebbe interessare anche alle altre persone che dopo di me hanno lasciato i loro messaggi?

    Ringrazio chiunque fosse così gentile da inviarmi una risposta.

  39. admin scrive:

    @Lila: chiediamo scusa noi. Il servizio è stato sospeso per un po ma ora stiamo riprendendo gradualmente. Il tutto viene fatto gratuitamente e non sempre riusciamo a coprire l’intero anno (il sito è grande e le richieste di info che ci arrivano ogni giorno sono molte). Per quanto riguarda la sua domanda, no, il reddito del suo compagno non dovrebbe rientrare nel calcolo del reddito per gli assegni. Per la richiesta degli assegni familiari bisogna solamente compilare l’apposito modulo che si può scaricare da qui: http://www.inps.it/Modulistica/compila.asp?TextSearch=sr16 . Grazie e buona giornata ;)

  40. alfo scrive:

    Salve, sono una neo immessa in ruolo nella scuola. Avevo intenzione di richiedere gli assegni famigliari, dal momento che mio marito non li percepisce.
    Relativamente all’anno 2011 (1 Gennaio al 31 dicembre) mio marito ha percepito un reddito come lavoratore autonomo superiore al mio come precaria, per cui mi hanno detto che non potevo richiedere gli AF e non l’ho fatto.
    Relativamente invece all’anno 2012 (1 Gennaio al 31 Dicembre) il mio reddito di docente è stato superiore al suo.
    A partire da quando potrò presentare la richiesta alla mia scuola per ottenere gli assegni famigliari?
    Grazie e spero di essermi spiegata.

  41. salvio scrive:

    salve, tra pochi giorni nasce mia figlia e mia moglie è disoccupata..ma è vero che non mi conviene chiedere l’assegno di maternita’ in quanto l’anno successivo rischio di non percepire gli assegni per nucleo familiare ? mi è stato detto in un caf ma secondo me avendo un reddito inferiore ai 30 mila annui anche percependo i 1500 circa dell’assegno di maternita’ rientro cmq nelle fasce di reddito per percepire l’assegno familiare…grazie anticipate saluti salvatore

  42. Lila scrive:

    Grazie di cuore per la risposta.
    Tengo a precisare la mia non era assolutissimamente una critica ad un servizio che, fortunatamente e (come da Lei segnalato) gratuitamente, fornisce un servizio al cittadino molto importante e proprio per questo ringrazio Lei e tutto lo Staff cui auguro buon lavoro e buona continuazione.

    …e grazie infinite anche per la preziosa indicazione! :-))

    Lila

  43. chiara scrive:

    salve,volevo sapere dato che sn disoccupata,ho un figlio riconosciuto dal padre (ex convivente)di cui passa mensilmente il mantenimento stabilito,x me è possibile ricevere l’assegno famigliare?nel mio nucleo famigliare è compresa mia zia che lavora.il padre nn percepisce l’assegno e nn lo vuole,posso quindi riceverlo io?

  44. admin scrive:

    @Chiara: si, può riceverlo lei se rientra nei limiti di reddito. Le consiglio di rivolgersi ad un caf che potrà, dopo aver visionato la situazione, aiutarla nella richiesta.

  45. giovanna65 scrive:

    sono separata con una figlia minorenne che vive con me dovrei fare richiesta per gli assegni famigliari perché mio ex marito e’ dipendente ,ma mi e’ stato detto che devo portare come documentazione di richiesta la sua carta d’identità,con la sua autorizzazione, visto che non abbiamo una comunicazione civile sicuramente non mi permetterà di inoltrare la domanda ,come posso fare diversamente ,grazie

  46. admin scrive:

    @giovanna65: non saprei davvero come aiutarla. Provi a rivolgersi ad un caf, magari loro sapranno risolvere questa difficile situazione. In bocca al lupo.

  47. gianni scrive:

    salve volevo chiederti se era possibile richiedere direttamente gli assegni familiare all’inps
    anche se sono un lavoratore dipendente….in una azienda grazie

  48. antonio scrive:

    Visto che il datore di lavoro nn mi ha ancora corrisposto l importo degli assegni familiari relativi al 2012 cosa devo fare per richiederli direttamente all inps ? Grazie

  49. samir scrive:

    sono separato con 2 figlie con me come chied agli assegni familiari all inps perche mia ex moglia e dipendente grazie

  50. giovanna scrive:

    io sono una prononna e vivo con i miei nipoti prendo la pensione con accompagnamento posso mettermi a carico i miei pronipoti per l assegno familiare?fatemi sapere grazie (((((RITA)))))

Leave a Reply

Submit Comment

© 2014 Economy online. All rights reserved.