Come ottenere assegni per maternità?

Gli assegni di maternitàsono un contributo pagato dall’Inps che le madri lavoratrici e disoccupate possono richiedere nel caso si rientri nei canoni stabiliti dall’attuale legge in vigore. Questo contributo, che rappresenta uno dei massimi sotegni che lo stato italiano garantisce alle donne, può essere concesso dai comuni o dallo stato ma viene in ogni caso pagato dall’Inps e rappresenta un sostegno fondamentale per le madri italiane o straniere con residenza in Italia che non hanno raggiunto i livelli previdenziali di maternità.

Vediamo nel dettaglio come funzionano e a chi spettano questi importanti sostegni:

Assegni maternità – a chi spettano?

L’assegno spetta a tutte le madri di nazionalità italiana o straniera (ma con residenza nel nostro paese) con i seguenti requisiti:

1) Madre lavoratrice che ha acquisito il diritto all’indennità di maternità con 3 mesi di contribuzione per maternità nel periodo che va da i 18 ed i 9 mesi precedenti la data del parto o dall’adozione.

2) Madre lavoratrice che è stata licenziata (o che si è licenziata) con 3 mensilità di contribuzione per maternità sempre nel periodo che va da i 18 ed i 9 mesi precedenti la data del parto o dall’adozione.

3) Madre disoccupata che ha fruitonei mesi precedenti di prestazioni economiche quali mobilità,  disoccupazione ordinaria o ridotta, ecc. a condizione che tra il godimento della prestazione e la data del parto non siano passati più di 9 mesi.

Assegni maternità – cosa spetta?

Alle madri che rispettino i suddetti requisiti spetta un assegno di circa 1900 euro complessivi, che l’inps provvederà a apagare in forma completa se la madre non ha diritto a nessun trattamento previdenziale in termini di maternità, oppure per differenza se la madre ha diritto ad un trattamento previdenziale per un importo minore.

L’importo, ovviamente, è da intendersi per figlio.

Conclusioni

L’assegno di maternità è uno dei pochi strumenti che lo stato ha adottato per aiutare le famiglie con figli piccoli ad affrontare le difficioltà economiche legate alla crescita del proprio piccolo. Sicuramente si può fare molto di più anche perchè i bambini rappresentano il futuro del nostro paese sia dal punto di vista socio-politico che da quello economico.

Quindi anche volendo ragionare solo in termini di vil denaro investire nei piccoli oggi significa investire nel futuro del nostro paese.

Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi all’Inps consultando le sezioni del sito dedicate agli assegni di maternità. in alternativa ci si può recare direttamente presso gli uffici dell’ente della propria città.

Immagine di: obirazzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi