Intervista a Matteo di Teo News!

 Pubblico con piacere questa intervista a Matteo di Teo news, in cui abbiamo discusso non solo di economia ma, più in generale di alcune problematiche che hanno caratterizzato questi ultimi mesi.

Ringrazio di cuore Matteo per aver trovato il tempo di rispondere alle mie curiosità.

Mi hanno chiesto di rispondere ad alcune domande in merito a temi di attualità e ne sono lusingato. Sono Matteo di Teo News. Sono uno studente Universitario di 25 anni che a breve entrerà in tesi. Il mio corso di Laurea è in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche ma mi interesso molto anche di tutto ciò che mi ruota attorno nella vita di ogni giorno. Ecco perchè ho deciso di aprire Teo News che è un blog aperto a tutti in cui parlo di attualità, politica, informazione e molto altro, non disdegnando di trattare qualche volta temi di Ricerca Scientifica, che un pò è il mio campo diciamo. Ringrazio Stefano, amministratore di questo blog, che ha voluto riporre in me tanta fiducia con queste domande. Ricordo a tutti che le risposte che troverete saranno solo e solamente delle opinioni di uno studente che si informa e non di un economista, di un politico o di un esperto in materia.

1. Come giudichi l’attuale situazione economica che sta attraversando il mondo?

E’ fuor di dubbio che la situazione è grave. Negli USA siamo arrivati al crollo delle banche quando nessuno poteva aspettarsi fino a poco tempo fa che questi istituti potessero fallire. La crisi finanziaria che ha investito tutto il Mondo, anche l’Italia nonostante il parere fuorviante dei nostri politici, si sta pian piano trasformando in una crisi economica senza precedenti. E’ questa la crisi vera che toccherà noi umili cittadini e ce ne accorgeremo ben presto se non si metteranno in atto Riforme Vere che portino ad aumentare il potere d’acquisto delle famiglie. Guarda, basterebbe tagliare tutte le tasse sul lavoro dipendente e daremmo a tutte le famiglie un sostentamento economico reale tale da far smuovere l’economia che è stagnante. Non è la panacea di tutti i mali questo provvedimento, intendiamoci, ma ci darebbe la possibilità di mettere un piede fuori dall’acquitrino fangoso in cui ci troviamo ora.

2. Secondo te i provvedimenti presi dall’Unione Europea sono sufficienti ad arginare la crisi?

I Provvedimenti dell’UE sono stati utili e necessari, ma non sufficienti. L’esempio lo vediamo dall’andamento delle Borse. Uno dei problemi in questi casi è agire contro la speculazione. Nessuno si chiede come sia possibile che un giorno le Borse calino in doppia cifra ed il giorno dopo si alzino quasi in doppia cifra? I singoli Stati devono intervenire se necessario, ma su due fronti: quello finanziario e quello economico. Ripeto, non basta salvare le banche se poi non abbiamo la gente che consuma. Ridiamo il potere d’acquisto, diamo lavoro a più persone possibili (e quindi non tagliamo posti di lavoro come si sta facendo) perchè se girano i soldi è utile a tutti i livelli dell’economia reale. Il New Deal è passato alla storia come il periodo in cui per sistemare una strada una persona faceva il buco, l’altra sistemava il problema e la terza chiudeva il buco. Cosa significa? Significa che è ora il momento in cui si deve incentivare la Spesa Pubblica e non tagliarla (andava tagliata prima e bisognava farlo), dare lavoro e non toglierlo, dare Welfare e non creare precarietà, tagliare le tasse e non aumentarle o cambiarle di nome mantenendole (vedi ICI).

3. Cosa pensi dell’operato del governo sulla gestione del caso Alitalia?

Credo sia un operato eslusivamente di marketing. Il problema, non solo in questo caso, è l’informazione italiana. Basterebbe dire le cose vere e non controllare la mente degli italiani raccontando loro delle bugie. Alitalia non è salva perchè Alitalia non esiste più dato che ha portato i libri in Tribunale. Abbiamo solamente un gruppo di imprenditori che non hanno una lira e che si son fatti avanti solo per avere in cambio favori dalla politica e da Berlusconi in primis. Quali favori? L’expo 2012 a Milano è un buon palcoscenico e chi lavora nel settore Immobiliare, chi è nelle Banche può trarne molti vantaggi. Queste sono le persone che si sono fatte avanti, non c’è nessuno che capisca di voli aerei tranne l’Amministratore di Air One che ha più di 1 Miliardo di Euro di debito ceritifcato a bilancio e che non vede l’ora di scaricarcelo a noi. Ricordo, infatti, che Alitalia è stata scorporata in due compagnie ( Bad e Good Company) di cui quella “Bad” viene lasciata allo Stato (cioè a noi) con tutti i debiti pre esistenti più quelli di Air One e quella “Good” se la dividono in 16 persone non competenti pagandola poco più di 300.000 Euro, quando è stato certificato che valga almeno 5 Milioni di Euro. Vedete un pò voi…

4. Ci puoi spiegare cos’è il Lodo Alfano, di cui ti sei occupato nel tuo blog?

Partirei col chiamarla Legge e mi scuso con i miei lettori se sono cascato pure io nel tranello di chiamarla Lodo. Questa legge prevede che le 4 più alte cariche dello Stato siano immuni davanti alla Legge. Nello specifico sono: Il Presidente della Repubblica, il Presidente del Senato della Repubblica, il Presidente della Camera dei Deputati ed il Presidente del Consiglio dei Ministri. Queste 4 persone potranno combinare di tutto durante il mandato (rubare, corrompere, stuprare, ammazzare) e non subiranno nessun procedimento in sede penale. E’ ovvio che oltre che anticostituzionale (vedi articolo 3 e non solo) questo provvedimento è anche immorale e contro tutti i cittadini. Ovviamente, degli attuali quattro che siedono in quei posti solo Berlusconi ha in corso più procedimenti a suo carico che lo vedono imputato, per cui direi che si tratta di un’ulteriore legge ad personam che il Premier si fa sfruttando il potere politico concessogli. Comunque, ricordo a tutti che potete firmare per un Referendum Abrogativo di questa legge in tutte le Piazze italiane fino a fine Dicembre. Informatevi in internet e guardate quando i banchetti saranno nella vostra città.

5. E il Lodo Consolo?

La Legge Consolo è la naturale prosecuzione della Legge Alfano. Per giustificare la serenità di Governo si stanno facendo una legge che bloccherà i processi anche per tutti i Ministri del Governo. Siccome non bastavano le 4 più alte cariche dello Stato, hanno pensato bene di estendere a tutti i Ministri l’impunità. Vorrei ricordare a tutti che Giuseppe Consolo, parlamentare che ha presentato questa proposta di legge, è anche l’Avvocato del Ministro delle Infrastrutture Altero Matteoli il quale è imputato per favoreggiamento in un processo che si svolge a Livorno. Come vedete, una volta che si capiscono le singole mosse è più facile capire l’approdo. Il problema dell’informazione controllata italiana è che molto spesso dà solo l’approdo (a volte nemmeno quello) per cui la gente non capisce un bel nulla e non dà un nesso logico a ciò che sente perchè non sa collocare il fatto. La legge Consolo, infatti, sta passando sotto il silenzio generale dell’informazione tranne per quanto riguarda i soliti Travaglio, Gabanelli e pochi altri che fanno il loro lavoro liberamente senza subire il ricatto dei poteri forti.

6. I canali di informazione classici (vedi tv, radio e giornali) secondo il mio punto di vista non hanno brillato in un periodo come questo in cui sarebbe servita maggiore trasparenza e consapevolezza. Non credi che i media continuino a bombardarci di stupidaggini (calciatori, veline, reality) e lascino poco spazio (volutamente) ai temi realmente importanti?

 Sì, è quanto detto sopra. Apprezzo molto il tuo volutamente messo tra parentesi. Ti faccio un esempio per farmi capire. Sei un lavoratore dipendente e il tuo capo ti dice sempre cosa fare: obbedisci a lui sennò sai che potresti perdere il posto, oppure ti lamenti mettendo a repentaglio il tuo posto? Qui è uguale: dentro ai giornali, alle tv, alle radio comandano Berlusconi, le Banche e tutti i Partiti. Berlusconi con le sue tv e l’editoria, le Banche sono dentro a quasi tutti i giornali più importanti del Paese, i Partiti si spartiscono posti all’interno della tv e radio pubblica (Rai e Radio Rai) in dipendenza di chi è in quel periodo maggioranza o minoranza. Racconteresti tu cose scomode contro di loro? Eppure ne abbiamo di cose da dire su Berlusconi, su Veltroni, sulle Banche, sulla politica etc.. no? A me non sembra una cosa normale tutto ciò e questo è il motivo per cui non si trattano i fatti veri ma si rimbambisce la gente con stupidate senza senso. Un consiglio d’amico: spegnete la tv e andatevi a trovare le informazioni utili in internet. Se sapete l’inglese, tanto meglio!

Immagine di: mari27454

2 thoughts on “Intervista a Matteo di Teo News!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi