Come risparmiare sugli acquisti (anche senza saldi)!

saldiI saldi estivi 2014 si sono da tempo chiusi con un segno fortemente negativo, e con la consapevolezza che l’erogazione del “bonus 80 euro” in busta paga non è stata sufficiente per cercare di ridare slancio e vitalità agli acquisti da parte delle famiglie italiane. Le vendite di fine stagione si sono infatti contratte in media del 5-8% rispetto a quanto era stato possibile riscontrare nel corso dello stesso periodo dell’anno precedente, e i saldi iniziati il 5 luglio, sono rimasti in parte invenduti. Che fare allora?

La “ricetta” al governo Renzi è stata avanzata dal Codacons per voce del suo presidente, Carlo Rienzi. Partendo dalla valutazione che il bonus da 80 euro in busta paga introdotto dall’esecutivo Renzi non è stato in grado di “compiere il miracolo”, non potendo spingere verso l’alto le vendite, pur in epoca di saldi, ci si attende una mossa che il Codacons definisce possa essere “salvifica” per il settore del commercio, come la liberalizzazione dei saldi. In altri termini, così come avviene in gran parte del mondo, l’associazione si augura che ogni negoziante possa liberamente scegliere quando e come scontare la propria merce, potendo in tal modo gestire in maniera più autonoma le rimanenze di magazzino.

In ogni caso, anche considerando il fatto che da diverso tempo ci si muove in maniera propositiva in tale direzione, pur senza ottenere alcun risultato, non è affatto escluso che l’ipotesi del Codacons possa cadere nel vuoto. La speranza dell’associazione è che il governo Renzi, il cui biglietto da visita – ancora tutto da verificare – è stato erogato come riformista, possa cogliere al balzo la domanda del settore del consumo e cercare di introdurre una liberalizzazione in grado di allineare l’Italia alle best practice internazionali.

Nell’attesa, non sono pochi gli strumenti a disposizione dei consumatori che desiderano poter risparmiare nei propri acquisti, anche senza attendere la stagione dei saldi. Con il passare degli anni il web ha conferito una grande mano a coloro i quali, intrapresa la strada dello shopping online, fossero sufficientemente abili nel cercare il più congruo risparmio all’interno dei vari marketplace a portata di clic. E anche per coloro i quali il web rappresenta solo una fonte informativa, ma non un canale d’acquisto, le soluzioni non mancano di certo: grandi catene di magazzini e piccoli negozi “aggirano” i saldi con vendite a vario titolo in offerta.

E voi? Cosa fate per risparmiare sugli acquisti?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi