Prestiti: domande e dubbi!

Sono tantissime le domande e le richieste di assistenza che ci giungono in redazione per quanto riguarda il mondo dei finanziamenti (prestiti e mutui). Rispondere a tutte una ad una sarebbe per noi impossibile così abbiamo deciso di pubblicare una breve analisi di quelle più significative così da offrire un servizio utile a tutti i lettori del nostro giornale online. La domanda di questa settimana è: “È possibile ricevere una somma di denaro in prestito anche senza dover giustificare la richiesta firmando l’acquisto di un bene o un servizio?”

Nel caso di un prestito personale è assolutamente possibile, ovviamente, a patto che la richiesta sia ragionevole rispetto al proprio reddito e alla propria posizione creditizia.

Se non avete mai ripagato in ritardo un finanziamento, non siete mai stati protestati e avete uno stipendio che consente agevolmente la restituzione delle rate, non sarà un problema per un istituto di credito concedervi la somma che chiedete.

Il prestito personale è considerata una soluzione non finalizzata, perché permette al richiedente di ricevere una somma direttamente dalla banca senza che vi sia un terzo attore che di solito e colui che vende un bene o un servizio.

Il tasso d’interesse è fisso e il piano di ammortamento prevede una numero di rate costanti a scadenza prefissata.

Una volta erogata la somma l’istituto richiederà la restituzione tramite accredito su conto corrente bancario o postale, anche se è possibile che conceda anche il pagamento tramite bollettino.

Nel caso di importi elevati o nel caso che il richiedente lavori da pochi mesi, l’istituto che concede il credito potrebbe richiedere come garanzia della regolare estinzione del debito, la firma sulla concessione di una seconda persona. Nel caso si voglia prematuramente concludere il rapporto saldando l’intero importo dovuto è possibile pagando una penale che non può superare per legge l’1%.

La prossima settimana analizzeremo altri aspetti del mondo dei finanziamenti rispndendo alle vostre domande.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi