Federalismo fiscale e assicurazioni auto

Chi già ora si lamenta dell’alto costo dell’assicurazione auto non avrà molto da gioiere leggendo questo articolo. Già perchè a quanto emerge dall’inchiesta del portale assicurazione.it, in seguito al federalismo fiscale ci potrebbero essere aumenti fino al 3,5% delle polizze per assicurare auto e moto. Questo dato sconfortante va ad aggiungersi alla notizia di qualche mese fa che sono proprio gli italiani quelli che in Europa pagano il più alto costo per assicurare i propri veicoli.

 

Ecco tutti i dettagli:

Assicurazioni auto e federalismo fiscale

Cerchiamo di capire bene come stanno le cose. Per prima cosa, come si evence dal rapporto di assicurazione.it, la tassazione delle polizze rc auto passerà di competenza delle provincie che avranno la possibilità di aumentare o diminuire del 3,5% l’imposta.

Ovviamente la scelta che verrà effettuata sarà, molto probabilmente, quella di aumentare la suddetta tassazione a discapito degli automobilisti.

Già perchè gli enti locali in seguito al federalismo fiscale dovranno recuperare una parte dei mancati introiti provenienti dallo stato e avendo una maggiore autonomia andranno ad aumentare tutto quello che si può.

Sia chiaro in questo senso non intendo dire che il federalismo fiscale sia o meno una buona o cattiva riforma in quanto non ho ne le competenze ne conosco a sufficienza il provvedimento da poter giudicare il tutto.

Tuttavia nel caso specifico la situazione parla chiaro. Ma il problema non è tanto l’aumento della tassazione da parte delle provincia (tanto comunque i soldi quando mancano si prendono sempre dagli automobilisti… vedi i fondi per lo spettacolo che verranno finanziati con una maggiorazione della tassazione sui carburanti) quanto il fatto che andrebbe rivisto il settore dell’rc auto nel suo complesso.

Ci sono ancora troppe poche compagnie le quali, spesso, si difendono dietro lo scudo del “Gli automobilisti italiani sono i più imbroglioni d’Europa visto che in Italia c’è il più alto numero di incidenti con feriti di tutta la UE”.

Perchè invece non incentivare le compagnie di assicurazione via internet, le polizze di assicurazioni personalizzate in funzione del reale utilizzo del mezzo o, comunque, una maggiore concorrenza tra le varie compagnie.

Insomma quanto finirà per costarci l’auto tra polizza e carburante? Le assicurazioni auto economiche rimarranno un sogno per sempre?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi