Libri di testo 2011: come finanziare la spesa?

Anche quest’anno molte famiglie dovranno affrontare l’onerosa spesa relativa all’acquisto dei libri di testo. Una spesa non indifferente che mette in difficoltà specialmente i nuclei familiari a basso reddito o chi ha più di un figlio in età scolare specialmente in un contesto come quello che stiamo attraversando. La crisi economica, infatti, ha reso indispensabile (per molte famiglie) ottenere dei finanziamenti agevolati per sostenere le spese relative all’acquisto dei libri per l’anno scolastico 2012 -2013 così da poter diluirne il costo su più mensilità.

A dir la verità conosco bene il problema visto e considerato che nella mia famiglia siamo 4 fratelli e riuscire ad affrontare una spesa così importante era, ogni anno, un’impresa che i miei genitori portavano avanti con molta fatica.

Oggi, tuttavia, ci sono delle possibilità per ottenere Contributi da parte degli enti comunali e regionali ma anche finanziamenti a tassi agevolati che permettono di distribuire la spesa su più mesi così da non dover sborsare l’intera cifra in un’unica soluzione.

Ecco tutti i dettagli:

Contributi Libri di testo 2012 – 2013

In molti comuni, e in particolar modo per la scuola primaria e secondaria, esiste la possibilità di ottenere contributi a fondo perduto per chi non supera determinate soglie di reddito.

Ricordo che per gli studenti della scuola elementare i libri vengono sempre forniti gratuitamente, mentre per gli studenti delle scuole medie e delle superiori è possibile usufruire dei contributi in caso di reddito basso.

In genere la maggior parte dei comuni prendono in considerazione le domande dei genitori che abbiano un indicatore ISee non superiore ai 10 – 11 mila euro, quindi per ottenere questa agevolazione occorre versare in condizioni economiche molto precarie.

Per avere maggiori informazioni il mio consiglio è di visitare il sito web del proprio comune di residenza, così da avere notizie precise e dettagliate dei provvedimenti presi dall’ente locale di riferimento.

Finanziamenti per libri di testo

Se non si può accedere ai contributi a fondo perduto è sempre possibile richiedere un finanziamento per ottenere la liquidità necessaria ad affrontare la spesa che, ricordo, non è indifferente specialmente per chi ha più di un figlio in età scolare.

In alcuni casi si può accedere a dei finanziamenti agevolati, frutto di accordi tra banche e istituzioni, in altri casi gli istituti di credito offrono prodotti specifici per soddisfare questa finalità e in altri ancora è sufficiente richiedere un prestito personale classico.

Per prima cosa puoi informarti presso la tua banca per vedere cosa ti viene proposto. Prima di fare ciò, però, ti consiglio di fare una ricerca sul web per vedere cosa offre il mercato (puoi utilizzare il motore di ricerca che trovi qui sotto che compara i finanziamenti dei principali istituti di credito) così da andare con le idee chiare.

Ovviamente se hai dei suggerimenti o vuoi chiedere un consiglio hai a disposizione lo spazio per i commenti che trovi in fondo alla pagina, in alternativa ti consiglio di dare un’occhiata a questo articolo dedicato ai prestiti per studenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi