Giù i prezzi delle “seconde case” in montagna

Buone notizie per chi deve acquistare una seconda casa in montagna. Secondo l’osservatorio dei prezzi di mutuionline.it, infatti, nel corso del 2011 il costo delle case di montagna (sarebbe meglio dire delle seconde case) è diminuito in media dello 0,7%. Il calo, ovviamente, varia da regione e regione ed è più contenuto nelle località più frequentate dal turismo invernale, ossia quelle in prossimità delle piste da sci.

Il dato interessante è che nel corso del 2011 le compravendite di seconde case in montagna hanno subito un aumento dello 0,5% rispetto all’anno precedente nonostante la crisi economica in corso abbia frenato drasticamente il mercato immobiliare.

Confrontando i dati appena diffusi si evince che i mutui per l’acquisto della prima casa continuano ad essere i più richiesti e rappresentano il 53% del totale dei finanziamenti erogati, mentre i mutui di surroga calano dal 38,7% dello scorso anno al 36,1 del 2011. Molto bene, come dicevamo, i mutui per gli acquisti delle seconde case in località montane che passano dal 4,4 al 4,9%.

Nella maggior parte dei casi questa tipologia di abitazione viene acquistata scegliendo un mutuo a tasso fisso della durata di circa 20nni che serve per finanziare il 50% circa del valore commerciale dell’immobile.

Quanto costa comprare una seconda casa in montagna con il mutuo?

Sempre secondo l’indagine di mutuionline.it è possibile ricostruire il costo medio degli immobili nelle località più gettonate. Per quanto riguarda il trentino viene citato l’esempio di Folgaria: per acquistare un appartamento di 50 metri quadri in centro occorrono circa 135 mila euro che in media vengono finanziati per il 50% (il che tradotto equivarrebbe ad una rata mensile tra i 390 euro con tasso variabile e 441 euro con tasso fisso). Molto più alti i prezzi delle case in località considerate di lusso come Madonna di Campiglio dove mediamente si raggiungono i 7-8 mila euro al metro quadro.

Molto più semplice comprare casa a Ponte di Legno o a Bormio i cui prezzi oscillano dai 160 ai 245 mila euro per bilocali in ottime condizioni e in posizione centrale. Per chi non ha grandissimi budget da spendere non c’è da sottovalutare alcune splendide località del nostro centro Italia e in particolare l’Abruzzo.

Qui i prezzi delle case sono più abbordabili e di conseguenza diminuisce la rata del mutuo che bisogna affrontare per effettuare l’investimento. Anche in questo caso i costi variano a seconda del prestigio della località ma, in linea di massima, è possibile trovare buone soluzioni abitative in prossimità dei centri di interesse naturalistico – sciistico già con 100-150 mila euro.

Ovviamente è sempre buona norma effettuare più preventivi nel momento in cui ci si accinga a scegliere un finanziamento per acquistare la seconda casa. Allo stato attuale, infatti, scegliere il mutuo più conveniente permette di risparmiare fino al 10% sul costo della rata mensile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi