Evasori fiscali: uno scandalo tutto italiano

L’evasione fiscale esiste in tutti i paesi del mondo ma qui in Italia assume connotati molto più caratteristici: secondo i dati dell’anagrafe finanziaria, infatti, non è difficile imbattersi in contribuenti “quasi poveri” sulla carta che, nella realtà, posseggono barche di lusso o perfino aerei privati. Parliamo di persone che dichiarano 20-30 mila euro al mese sottraendo alle casse del fisco, cioè a tutti noi, una cifra che da molti economisti è stata stimata nell’ordine delle diverse decine di miliardi di euro all’anno.

Un dato che mette i brividi, se si pensa che solo recuperando i soldi dell’avasione fiscale si potrebbe risanare il debito italiano, dare maggiore assistenza sociale ai bisognosi e abbassare le tasse a tutti i cittidani ridando stimolo alla crescita e rendendo l’economia italiana una delle più solide del mondo.

Per fortuna che il Governo Monti questo lo ha ben capito e ha introdotto la patrimoniale sui beni di lusso. Basti pensare che, secondo alcuni dati diffusi da ilsole24ore.com, il 42% delle barche di lusso sono intestate a persone il cui reddito lordo è di appena 20 mila euro. Ora su barche, aerei e auto di lusso si dovrà pagare la patrimoniale (come è giusto che sia), in modo tale da rendere molto più difficile l’evasione totale.

La scelta di puntare anche sulla capacità di spesa dei contribuenti legando una parte della tassazione ai beni stessi e non al reddito è fondamentale per riuscire a far pagare qualcosa anche a chi fino ad ora aveva evaso completamente il fisco alla faccia degli altri cittadini costretti a pagare per intero le tasse.

Sempre per snocciolare qualche dato significativo i contribuenti che dichiarano un reddito lordo tra i 20 e i 50 mila euro sono circa 12 milioni e di questi 217 mila hanno intestate auto di lusso, 600 aerei o elicotteri e 26 mila barche sopra i 10 metri di lunghezza. Tutte proprietà difficilmente compatibili con un reddito così basso viso che al netto delle trattenute rimarrebbero loro da spendere una cifra compresa tra i 1700 e i 2500 euro circa al mese.

Add Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi