Conti deposito: aggiornamento di Giugno 2012

Torniamo a parlare di conti deposito con questa panoramica aggiornata al mese di Giugno 2012. Da quanto abbiamo potuto riscontrare, analizzando la varie offerte degli istituti di credito, emerge che i rendimenti offerti dagli istituti di credito sono lievemente calati per quanto riguarda i depositi non vincolati mentre si dimostrano ancora molto interessanti i rendimenti dei depositi vincolati che offrono tassi quasi sempre superiori al 4%. Ovviamente, in questo particolare contesto economico, sottoscrivendo un conto vincolato significa correre qualche rischio in più qualora la crisi dovesse prendere la strada più dolorosa, ossia un ritorno alle valute nazionali con eventuale default di alcuni stati europei. Tuttavia, come abbiamo analizzato in un recente articolo, al di la di quello che sostengono molti fantomatici guru non esistono metodi sicuri al 100% per proteggere i propri risparmi a costi accettabili da un rischio di tale portata (ovviamente ciò non vale per i grandi capitali).

Tornando ai conti deposito, come dicevamo, i rendimenti si rivelano ancora decisamente interessanti per chi vuole ottenere un minimo di rendimento senza correre il rischio di investire nei mercati finanziari, mercati che in questo periodo sono estremamente volatili e dai quali consigliamo di tenersi alla larga qualora non si abbia un’elevata propensione al rischio.
Qui di seguito riportiamo alcuni dei conti deposito che, alla data del 1 Giugno 2012, offrono i tassi di interesse più alti:

1) Banca Sistema: offre il 5,20% di interesse sulle somme vincolate per un periodo di 24 mesi. L’estinsione anticipata è consentita e non sono previste spese di apertura e di gestione del conto.

2) Rendimax: la proposta di Rendimax prevede un tasso di interesse del 4,85% per i depositi vincolati a 2 anni con pagamento posticipato degli interessi e un tasso del 4,35% qualora si decidesse di avere accreditati gli interessi in forma anticipata. Molto interessante anche la possibilità di ottenere un rendimento del 3,35% per i depositi vincolati 30 giorni.

3) Banca Dolomiti: con il Depo Dolomiti Fix offre il 4,75% su tutti i depositi superiori ai 50 mila euro, che scende al 4,35% per importi inferiori, vincolati per almeno 12 mesi. Il tasso scende al 2,75% per vincoli di 6 mesi e al 2,25% per i vincoli a 3 mesi.

4) Banca Marche: prevede un rendimento del 4,60% sui depositi superiori ai 5 mila euro che vengano vincolati per almeno 24 mesi. Il rendimento scende al 4,50% per i depositi vincolati per 12 mesi e al 4,25% per quelli a 6 mesi.

5) Banca Mediolanum: prevede un tasso di interesse del 4% che sale di 0,20% (fino ad un massimo del 4,60%) per ogni amico o parente che aprirà un conto su Mediolanum. Il versamento minimo è di 1000 euro.

Da questa rilevazione possiamo notare come i rendimenti più elevati siano legati a vincoli di lungo periodo (generalmente 24 mesi). Per chi non volesse rischiare di immobilizzare i propri risparmi per un periodo così lungo può optare per la proposta di Banca Marche, che prevede un tasso del 4,25% per i depositi vincolati a 6 mesi, o a quella di Rendimax che prevede il 3,35% per vincoli di soli 30 giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi