Multe più salate: aumenti medi del 6%

Ancora brutte notizie per gli italiani che, nonostante debbano fare i conti con un’economia in fortissima crisi si trovano a dover affrontare anche i continui rincari che stanno caratterizzando questo inizio di 2013. Tra le tante cose che costeranno di più spiccano anche le multe che, stando ad uno studio realizzato dal comparatore di polizze 6sicuro.it, aumenteranno in media del 6%. Una percentuale altissima specialmente se consideriamo la perdita di potere di acquisto delle famiglie di cui più volte abbiamo parlato e il conseguente calo drammatico degli ordinativi alle industrie. Insomma, automobilisti siete avvertiti: infrangere il codice della strada vi farà spendere sicuramente di più dello scorso anno. A questo punto è consigliabile, oltre che per un motivo di sicurezza propria e altrui, anche per un motivo finanziario evitare di mettere in atto comportamenti sbagliati quando ci si trova al volante.

multe

Tuttavia uno dei problemi sollevati in questi ultimi mesi è proprio quello della complessità del nostro codice della strada. Non a caso l’Aci aveva fatto un’interessante proposta per far spendere meno le famiglie dove si chiedeva al governo, tra le altre cose, anche una semplificazione del codice diminuendo le norme e rendendo il tutto di più facile comprensione.

Per il momento l’appello dell’aci è passato inosservato quindi non resta che adottare alcuni piccoli accorgimenti per evitare di dover spendere una fortuna in salatissime multe sottraendo preziose risorse alla propria famiglia o alla propria azienda.

Tanto per fare un esempio qui avevamo parlato di quanto si potesse risparmiare lasciando l’auto a casa e spostandosi con i mezzi pubblici che, seppur non sempre efficienti, rappresentano un’alternativa decisamente economica al proprio veicolo specialmente per chi vive nelle grandi città.

Se proprio non se ne potesse fare a meno tanto vale mantenere una condotta assolutamente adeguata prestando molta attenzione ai limiti di velocità e ai divieti di sosta. Proprio questi 2, infatti, rappresentano la maggioranza delle contravvenzioni che vengono effettuate ogni giorno, multe che potrebbero essere evitate con un briciolo di attenzione.

Inoltre è molto importante ricordare che qualora insieme alla multa fosse prevista la decurtazione dei punti dalla patente è necessario comunicare i dati del guidatore entro 60 giorni altrimenti si va incontro ad un’ulteriore multa di quasi 300 euro.

Continua a leggere:

Add Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi