Pensione: delega, riscossione e trasferimento

Pensione: come riscuoterla e trasferirla

Le pensioni vengono pagate solitamente in rate mensili anticipate. Sia gli uffici postali che gli sportelli bancari, per evitare il formarsi di lunghe code, possono decidere di scaglionare i pagamenti in più giorni in base ad un determinato calendario.

Nel mese di dicembre viene pagata in aggiunta anche la tredicesima.

Certificato di Pensione: a cosa serve

Il certificato di pensione contiene tutti i dati anagrafici del pensionato, la categoria, la Sede Inps di competenza ed il numero di certificato.

L’Inps spedisce al pensionato ogni anno un documento riepilogativo in cui è possibile trovare numerose informazioni sulla prestazione erogata, come ad esempio l’aumento conteggiato all’inizio di ogni anno, gli importi mensili netti versati, le ritenute erariali applicate e molto altro ancora.

Come riscuotere la pensione

Gli uffici in cui viene pagata la pensione sono le Poste Italiane e le banche. La scelta tra le due modalità spetta al pensionato che la indica nell’apposita domanda di richiesta della pensione.

Se non viene indicato alcuno specifico metodo di pagamento, l’Inps metterà in pagamento la pensione presso l’ufficio postale più vicino al domicilio del pensionato.

Riscossione della pensione

La riscossione della pensione può essere effettuata in contanti presso gli sportelli, con accredito sul proprio conto corrente o libretto di risparmio oppure con assegno circolare non trasferibile inviato al proprio domicilio.

In qualsiasi momento è possibile decidere di cambiare l’ufficio dove si riscuote la pensione. È sufficiente compilare degli appositi moduli, da presentare allo sportello che paga la pensione oppure presso la sede Inps della propria zona.

È possibile anche delegare una persona di fiducia per la riscossione della pensione. Può essere richiesta all’Inps sia al momento della presentazione della domanda di pensione oppure in un qualsiasi momento successivo.

Modello CUD

Il modello CUD è uno specifico documento che viene usato per la presentazione della denuncia dei redditi. L’Inps provvede a spedirlo ogni anno ai pensionati entro il termine massimo del 28 febbraio.

Si tratta di un documento in cui vengono riportati i dati di tutti gli importi di pensione che sono stati pagate dall’Inps nell’anno precedente.

Se il pensionato non riceve il modello CUD presso il proprio domicilio, ha facoltà di rivolgersi direttamente presso una sede del’Inps per ottenerne un duplicato.

La pensione viene considerata equivalente al reddito da lavoro dipendente e pertanto è sottoposta ad identica tipologia di tassazione.

L’Inps infatti applica sulla pensione una ritenuta a titolo di imposta sul reddito delle persone fisiche (Irpef).

Non rientrano nei pagamenti dell’Irpef le seguenti prestazioni:

  •    pensioni sociali
  •    assegni sociali
  •  prestazioni a invalidi civili, ciechi e sordomuti

La tassazione viene effettuata tenendo conto di differenti aliquote a seconda della fascia di reddito di appartenenza dei pensionati.

Add Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi