Estratto conto contributivo: cosa serve e come si consulta

Estratto conto contributivo: cosa serve e come si consulta

L’estratto conto contributivo è l’elenco dei contributi registrati all’interno degli archivi dell’Inps. Riguarda tutti i contributi che sono stati versati a favore del lavoratore dal momento in cui è stata aperta la sua posizione assicurativa.

Include tutti i contributi da lavoro,  figurativi ed anche quelli da riscatto.

Estratto conto contributivo: come si consulta

Attraverso la consultazione dell’estratto conto contributivo qualsiasi lavoratore può controllare la presenza di tutti i contributi che sono stati versati, sia in modo autonomo oppure direttamente dai propri datori di lavoro.

In questo modo sarà possibile verificare eventuali discordanze risultanti all’istituto di previdenza sociale a cui è possibile inoltrare apposita comunicazione.

In pratica è molto utile per avere un quadro riepilogativo della propria posizione assicurativa e previdenziale.

Per consultare l’estratto conto contributivo è sufficiente accedere nel portale istituzionale all’indirizzo web www.inps.it mediante l’utilizzo del proprio codice di identificazione personale (PIN). In caso se ne fosse sprovvisti, è possibile richiederlo online sempre attraverso una comoda procedura dal sito dell’istituto.

Una volta autenticati, sarà possibile verificare tutti i propri contributi, che si troveranno suddivisi  a seconda delle gestioni alle quali il lavoratore risulta iscritto.

Oltre che attraverso la procedura online è possibile ricevere l’estratto conto contributivo chiamando al numero gratuito 803164 da rete fissa oppure al numero a pagamento 06164164.

In alternativa è sempre possibile rivolgersi al proprio  Patronato di zona, presentandosi di persona e fare richiesta della propria situazione contributiva.

Estratto conto contributivo: i dati contenuti

Nell’estratto conto contributivo vengono riportati, oltre agli estremi personali ed anagrafici del lavoratore, tutti i dati riguardanti i versamenti previdenziali.

Si potrà pertanto trovare, ad esempio, il periodo di riferimento dei contributi, la tipologia di contribuzione (lavoro dipendente, artigiano, commerciante, eccetera), i contributi validi per il calcolo della pensione, la retribuzione ed il reddito, tutti i datori di lavoro oltre ad eventuali note.

Se vengono riscontrate delle anomalie o dei dati inesatti è possibile inoltrare una segnalazione adoperando una semplice procedura online, facilmente rintracciabile sul sito dell’istituto sotto la voce “Segnalazioni contributive”.

Estratto conto certificativo: di cosa si tratta

Nel caso in cui lavoratore è prossimo alla pensione, è possibile fare richiesta dell’estratto conto certificativo.

In pratica è un documento in cui è contenuto il riepilogo della propria posizione assicurativa. Presenta un valore certificativo e viene rilasciato su richiesta, da tutti coloro che presentano opportuna domanda, presso tutte le sedi dell’Istituto Nazionale di previdenza sociale sparse per il territorio.

In caso di qualsiasi dubbio oppure per avere maggiori informazioni sull’estratto conto contributivo e sull’estratto conto certificativo, consigliamo di visitare il portale dell’istituto di previdenza sociale sul sito web www.inps.it, dove è possibile trovare tutti gli approfondimenti in merito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi