Vincenzo Busa, chi è il nuovo presidente Equitalia

equitaliaVincenzo Busa è stato nominato nuovo Presidente di Equitalia. Una decisione già formalizzata dall’assemblea dei soci, e che è stata accompagnata da una serie di prime dichiarazioni programmatiche del nuovo numero 1 dell’ente per le riscossioni.

Prima ancora di riscuotere – ha esordito Busa – è necessario assistere il contribuente, stare al suo fianco nel momento in cui si rivolge ai nostri uffici e guadagnare così la sua fiducia. Il servizio che il nostro personale svolge quotidianamente dovrà continuare ad essere efficiente ma allo stesso tempo umano: ogni accorgimento, lecito e possibile, dovrà essere usato per potenziare spirito di ascolto e capacità di relazione. Faremo questo continuando a tutelare gli interessi pubblici ma abbandonando logiche e metodi tipici del vecchio sistema delle esattorie. Equitalia deve essere percepita e riconosciuta come un’organizzazione che esercita l’attività di riscossione al servizio della Pubblica amministrazione e dei cittadini. Opereremo – ha aggiunto Busa – in stretto contatto con le Agenzie fiscali, l’Inps, gli enti locali e gli altri enti pubblici creditori: insieme siamo responsabili del corretto funzionamento del sistema fiscale e contributivo“.

Ma chi è Vincenzo Busa? Vincenzo Busa, classe 1951, nasce a San Cosmo Albanese (Cs) e comincia il suo percorso professionale al termine della laurea in giurisprudenza. Tra il 1981 e il 1990 è direttore degli Uffici imposte dirette di Cassano Jonio e Rossano (sempre in provincia di Cosenza). Negli anni ’90 il nuovo presidente Equitalia riveste incarichi direttivi e dirigenziali in Umbria e, quindi, nel 1995 diventa ispettore tributario del Secit. Nel 1998 diventa quindi Direttore Regionale delle Entrate per il Lazio.

In seguito alla nascita dell’Agenzia delle Entrate, Busa approda alla Direzione Centrale Normativa e Contenzioso, e nel 2009 viene nominato Direttore Centrale Affari Legali e Contenzioso. Quindi, il nuovo passo in avanti, con la nomina a Presidente di Equitalia.

Nella sua lunga carriera, ricordava la nota con la quale si informava della sua nomina, “Busa fa parte di numerosi comitati, commissioni ministeriali e istituzioni pubbliche, tra i quali il Consiglio nazionale delle Finanze, il Comitato consultivo per l’applicazione delle norme antielusive, la Commissione di studio per la riforma del sistema della giustizia tributaria e il Comitato scientifico dell’Agenzia per le Onlus. E’ inoltre docente a contratto di diritto tributario nell’ Università di Perugia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi